CAP-2 Captivator

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Questa pagina contiene informazioni che sono considerate Legends.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Ribellione.
Cap2.jpg
CAP-2 Captivator
Note di fabbricazione
Produttore

Kuat Drive Yards

Modello

Compact Assault Platform CAP-2 Captivator

Tipo

Camminatore

Note tecniche
Altezza

2.5 mt.

Velocità massima

70 km/h

Corazza

6 RU

Armi

1 cannone blaster leggero (sul mento)

Equipaggio

1

Passeggeri

No

Capacità di carico

1 kg.

Autonomia

8 ore

Altri sistemi
  • 2 arti prensili
  • gancio di carico
Utilizzo
Ruoli

Incursore

Epoche

Era della Ribellione

Affiliazione

Il CAP-2 fu un minuscolo camminatore monoposto a quattro arti, nato e utilizzato dall’Impero Galattico ai tempi della Battaglia di Hoth. Il suo soprannome, "captivator", gli fu assagnato tenendo in considerazione la ragione principale della sua creazione: attraversare le linee nemiche per catturare bersagli-chiave e rapire ufficiali.

Caratteristiche

Lo scafo era diviso in due moduli, anteriore e posteriore. Il primo era nulla più che un abitacolo cilindrico sviluppato attorno al pilota, che era costretto a manovrare in stazione eretta per agevolare i movimenti sui controlli anche se era comunque molto scomodo pilotarlo. La calotta della cabina era di trasparacciaio e garantiva una visuale a 180°. Il secondo modulo alloggiava gli apparati motori e i sistemi vitali. Sul retro, un gancio esterno serviva a trattenere il prigioniero raccolto sul campo di battaglia e a trasportarlo fino al Centro di Comando.

L’armamento del CAP-2 era estremamente ridotto rispetto a quello degli altri camminatori imperiali, ma risultava abbastanza minaccioso in confronto a quello dei normali soldati di fanteria. La sua unica arma, un cannone blaster leggero, stava davanti al posto di guida, subito sotto il bordo della cupola; per afferrare con disinvoltura oggetti e persone, il CAP-2 disponeva di due potenti arti superiori dotati di chele.

Fonti

Collegamenti esterni