Flurry

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Ribellione.
Flurry.jpg
Flurry
Note di fabbricazione
Produttore

SoroSuub Corporation

Modello

Incrociatore pesante di classe Quasar Fire

Modificato da

Libero Allineamento Virigliano

Note tecniche
Sistemi modificati
Lunghezza

350 metri

Iperguida

Equipaggiata

Scudi

Scudi deflettori di grado miliatre

Armi
Dotazione

circa 50 caccia stellari

Equipaggio

96, 14 artiglieri

Equipaggio minimo

14

Passeggeri
  • 140 (tecnici per i caccia stellari)
  • 85 soldati
Capacità di carico

48 caccia stellari o 400 tonnellate metriche

Autonomia

1 anno

Utilizzo
Ruoli
  • Incrociatore pesante
  • Trasporto
  • Nave di supporto
Epoche
  • Era della Ribellione
Affiliazione

La Flurry fu un'incrociatore pesante di classe Quasar Fire che venne convertito in un trasporto per caccia stellari.

Caratteristiche

La Flurry fu un incrociatore pesante di classe Quasar Fire prodotto dalla SoroSuub Corporation. L'incrociatore era lungo 340 metri. In origine, la nave operava come un incrociatore pesante, completo di staffe di carico fissate sotto il braccio di scafo principale che separava la postazione di comandoa prua, che conteneva i quartieri dell'equipaggio e il ponte della nave, dalla parte posteriore della nave, in cui si trovavano i motori e la zona di carico supplementare.

Schematiche della Flurry.

Quando i Sullustani dettero la nave ai Virgiliani, insieme a una serie di altri incrociatori della stessa classe, spogliarono la nave delle sue componenti più basilari; vennero eliminate le braccia di carico e gran parte dell'interno fino a quando la nave rimase costituita solo dallo scafo, dalla postazione di comando, dal braccio centrale, e dai motori. Un hangar di grandi dimensioni venne installato dove c'era uno spazio vuoto verso la parte anteriore della metà posteriore della nave. Questo hangar poteva contenere una cinquantina di caccia stellari, a seconda della loro dimensioni. Due proiettori di raggio traente erano situati su ciascun lato dell'hangar aiutando così i piloti nell'entrare e nell'uscire con i loro caccia dall'hangar. Dietro il ponte di volo principale, che occupava la maggior parte dello spazio interno della nave, vennero posizionate una serie di strutture per la riparazione e la manutenzione. I Virgiliani modificarono ulteriormente la nave con due turbolaser pesanti di grado militare e con generatori di scudo, anch'essi di grado militare, rubati alle forze imperiali che occupavano il Settore Virgiliano.

Essendo armata solamente dei due turbolaser pesanti a prua, il profilo di missione della Flurry consisteva nel trasportare i caccia stellari nel bel mezzo di una battaglia, e poi di ritirarsi ad una distanza di sicurezza. Se la nave cadeva sotto attacco, il comandante dell'incrociatore era costretto a fare affidamento solo sulla copertura dei suoi caccia stellari. La maggior parte dell'equipaggio della Flurry consisteva in meccanici per i caccia stellari, solo una manciata di persone era richiesta per il suo funzionamento, permettendo così alla nave di funzionare con un numero minimo di equipaggio. Un certo numero di droidi astromeccanici assisteva sia nella presa della mira sia gli equipaggi di navigazione con i calcoli.

Computer d'Analisi della Battaglia

Verso l'ultima parte della sua vita operativa, un Computer d'Analisi della Battaglia prototipo, o BAC, venne installato nei sistemi delle navi. Questa unità era stata progettata dall'eroe della Ribellione Jan Dodonna prima della sua cattura e costruito da un team di suoi scienziati utilizzando i progetti di Dodonna. Il BAC visualizzava la rappresentazione dettagliata della battaglia estrapolando informazioni e immagini da ogni singolo caccia stellare e dalla navigazione e dai computer di battaglia delle navi alleate. Questo permetteva di individuare le manovre strategiche attraverso l'intero gruppo di battaglia. Sfortunatamente per il governo nascente, il dispositivo venne distrutto con la Flurry.

Storia

La Flurry fu un incrociatore pesante di classe Quasar Fire prodotto dalla SoroSuub Corporation un po' di tempo prima del 4 ABY.

Guerra Civile Virgiliana

La nave finì nelle mani del Libero Allineamento Virgilliano grazie ad un simpatico sullustano, che donò molti altri incrociatori pesanti di classe Quasar Fire. Questi incrociatori, insieme con la Flurry, vennero spogliati delle componenti non essenziali per combattere, come le braccia di carico, lasciando solo la struttura principale, la corazzatura dello scafo, i motori di guida e la postazione di comando a prua. I Virgilliani modificarono ulteriormente queste navi, costruendo un hangar di grandi dimensioni in modo che gli incrociatori pesanti potessero operare come trasporti. Installarono anche dei generatori di scudo deflettore e due turbolaser pesanti di grado militare. Una volta trasferiti dai Sullustani e modificati per servire nel ruolo di trasporti, i Virgilliani aggiunsero queste navi alla loro flotta per contribuire alla Guerra civile Virgilliana contro l'aristocrazia dominante. Il capitano Tessa Manchisco comandò la nave durante il suo servizio, fino al termine della guerra civile nel 4 ABY, quando deposero gli imperiali che occupavano il loro pianeta. Poichè l'Alleanza Ribelle aveva sostenuto le forze dell'Allineamento all'inizio dell'1 BBY, e poichè il loro aiuto era servito a vincere la guerra civile, la "Flurry", il suo capitano, e il suo equipaggio vennero dati alla flotta della Ribellione alla fine della guerra.

Conflitto a Bakura

Con la sua aggiunta alle forze della ribellione, la nave continuò a svolgere il suo ruolo di trasporto con la sua nuova forza. Questo ruolo potrebbe essere stato utilizzato durante la Battaglia di Endor. Pochi giorni dopo la vittoria ribelle e la distruzione della seconda Morte Nera, Wedge Antilles scoprì un vecchio modello di nave-drone con un messaggio urgente originariamente destinato per l'ormai deposto Imperatore Palpatine. L'Alto comando dell'alleanza composto da Mon Mothma, dall'ammiraglio Ackbar e da vari altri leader, decise di indagare, nel tentativo di guadagnare la fedeltà di Bakura. La Flurry venne chiamata ad assistere. A causa dello stato di emergenza della missione e la vicinanza alla vittoria a Endor che si era verificata solo pochi giorni prima, la Flurry venne dotata solo dei caccia stellari diponibili al momento - venti Ala-X, tre Ala-A, quattro Ala-B, che non avevano ricevuto un controllo di manutenzione completo. Il trasporto-incrociatore venne anche dotato del Computer d'Analisi della Battaglia progettato dal generale Jan Dodonna. Questo nuovo sistema forniva all'equipaggio della Flurry un modo di creare immagini composite di qualsiasi battaglia la nave avrebbe incontrato utilizzando le informazioni raccolte dalle navi e dai caccia compagni, dai computer di combattimento così come dai dispositivi di registrazione visiva.

Luke Skywalker scelse di comandare la task force dalla Flurry, con il capitano Manchisco che comandava i movimenti della nave.

Vittoria e distruzione

Purtroppo, quando le sorti della battaglia cominciarono a rivoltarsi contro gli Ssi-Ruuk, il Dominant aprì il fuoco verso la Flurry. La repentinità e la potenza dell'attacco causarono l'immediata distruzione dell'intera nave. Tutto l'equipaggio venne ucciso poichè nessuno era riuscito a raggiungere un guscio di salvataggio con il tempo a disposizione. Le azioni dell'incrociatore e la distruzione non furono vani, gli invasori Ssi-Ruuk erano in rotta, e la presenza imperiale su Bakura venne rimossa. Anche se non si unì alla ribellione, il governo bakurano accettò l'alleanza reciproca. L'equipaggio della Flurry venne premiato postumo per le sue o azioni. Il comandante della Flurry avrebbe dovuto aspettare che l'incrociatore imperiale distruggesse la nave, come lei disse a Luke Skywalker su Bakura nell'ultimo discorso che avrebbero affrontato insieme.

Dietro le quinte

Flurry è anche il nome di un server - o "Galaxy" - in Star Wars Galaxies.

Presente in

Fonti