Munto Codru

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Munto codru.jpg
Munto Codru
Dati astrografici
Regione

Territori dell'Orlo Esterno[1]

Settore

Settore di Pakuuni[2]

Sistema

Sistema di Munto Codru

Sole/i

1: Codru

Satelliti

1[1]

Coordinate

T-6[3]

Periodo di rotazione

26 ore standard[1]

Periodo di rivoluzione

368 giorni locali[1]

Struttura fisica
Tipo

Pianeta di tipo terrestre

Gravità

Standard[1]

Ecosistema
Clima

Temperato[1]

Terreno principale
Luoghi d'interesse

Castello Proibito

Società, economia, politica
Specie autoctone
Lingua ufficiale

Codruese

Governo

Tribale[1]

Popolazione
  • 99% Codru-Ji[1]
  • 1% Altre razze[1]
Città principali
Importazioni
  • Beni di lusso[1]
  • Tecnologia[1]
Esportazioni
Affiliazione

Munto Codru era un remoto pianeta dell'Orlo Esterno, locato nei pressi di Pakuuni, nel sistema di Codru. L'unica specie senziente che abitava il pianeta era quella dei Codru-Jin.

Caratteristiche

Pur con vasti spazi oceanici, Munto Codru era prevalentemente un pianeta montuoso, in quanto le catene montuose ricoperte di foreste ricoprivano gran parte delle sue terre emerse. Una specie ora estinta costruì immensi castelli e fortezze sui picchi delle montagne, fra cui quella che i Codru-Jin avrebbero eletto a proprio capoluogo, la Capitale di Codru. Dopo la misteriosa estinzione di questa antica specie, i Codru-Jin occuparono i castelli e ne fecero le proprie dimore.

Storia

Nel corso della loro storia, i Codru-Jin costruirono vari insediamenti e città, abbandonando progressivamente i castelli (leggende posteriori narravano che i castelli avevano in sé una tremenda maledizione), anche se continuarono ad utilizzarli come capitali provinciali e distrettuali.

Insediamento di Munto Codru nel 137 ABY.
L'ambiente e la mancanza di risorse impedirono ai Codru-Jin di avviare una florida costruzione industriale se non in un'epoca molto tarda rispetto alla maggior parte delle popolazioni del resto della galassia, e questa industria rimase sempre funzionale alla sussistenza dei Codru-Jin. Essi vennero a contatto con il resto della galassia solo quando Munto Codru venne raggiunto dalla Nuova Repubblica; a questo punto, essi costruirono spazioporti e industrie astronavali, avviando viaggi da e per Munto Codru.

L'isolamento di Munto Codru permise comunque ai Codru-Jin di sanare i propri gravi problemi politici interni senza dover anche preoccuparsi della Guerra Civile Galattica. Infatti, erano frequenti i colpi di stato di clan contro altri clan, o il rapimento dei rampolli dei capiclan per chiedere riscatti in denaro e potere. Questa situazione proseguì per secoli e non era del tutto sanata nemmeno per la Guerra Sith-Imperiale, più di cento anni dopo la scoperta di Munto Codru.

Quattordici anni dopo la Battaglia di Yavin, il Capo di Stato Leia Organa Solo visitò Munto Codru con i suoi figli, aprendo così la Nuova Repubblica ai Codru-Jin. In quest'occasione, però, i suoi figli vennero rapiti dagli agenti di Hethrir (capo dell'Impero Risorto), in quanto questi voleva minare l'autorità repubblicana sulla galassia e favorire la rinascita dell'Impero. I Codru-Jin accusarono inevitabilmente altri clan, ma poi si scoprì il vero responsabile. Dopo la caduta di Hethrir, Munto Codru entrò nella Nuova Repubblica e nella Alleanza Galattica che ne fece seguito.

Verso la fine della Guerra Sith-Imperiale, Munto Codru era amministrato dal Governatore Vikar Dorn, che non si fece scrupoli a donare il pianeta al Nuovo Impero pur di mantenere la sua carica.

Dietro le quinte

Il gioco per PC Star Wars: Rebellion colloca erroneamente Munto Codru nel settore di Kanchen, che invece si trova nella Regione di Espansione.

Il Roleplaying Game Revised Core Rulebook si riferisce al pianeta come "Montu Cordu." Star Wars: Rebellion: Prima's Official Strategy Guide, invece, lo riporta con un'altra grafia anch'essa errata: "Munto Codro."

Presente in

Una femmina Codru-Ji.

Fonti

Note e riferimenti