Rancor

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Yoda 10.JPG

Maestro Qui-Gon, altro da dire tu hai?

E' stato richiesto un approfondimento di questa voce.

Per favore, migliora questa voce rispettando le linee guida del DataBank e rimuovi questo avviso una volta terminato il lavoro.

Millenniumfalcon 5.jpg

Ma è un pezzo di ferraglia!
Ho lasciato indietro The Clone Wars...è abbastanza veloce per te?

Questa voce o parte di essa non è più al passo coi tempi.

Per favore, aggiorna la scheda alle ultime pubblicazioni e rimuovi questo template quando hai finito.

Rancor 2.jpg
Rancor
Intelligenza

non senziente

Pianeta d'origine
Altezza media da adulto

Da 5 a 10 mt.

Pelle

Marrone

Tratti particolari

Lunghe braccia, zanne

I rancor erano grandi mammiferi rettiloidi carnivori originari del pianeta Dathomir. Erano solitamente marroni, ma in alcuni casi il colore poteva essere differente. Anche se si potevano incontrare su altri pianeti quali Ottethan, Carida, Corulag, Felucia e Lehon, si dice che quelli di Dathomir fossero più forti ed intelligenti degli altri. Venivano usati per molti scopi, ad esempio come bestie da monta per le Streghe di Dathomir o come animali da compagnia per i signori del crimine quali Jabba lo Hutt.

Caratteristiche e fisiologia

Un rancor camminavs su due gambe tozze e aveva lunghe braccia sproporzionate che gli servivano per catturare le prede. A dominare il suo volto piatto vi erano le fauci salivanti coperte da denti aguzzi. La sua pelle coriacea era talmente resistente che i colpi di blaster erano per esso poco più che piccoli fastidi.

I rancor erano creature che si trovavano in lontani pianeti quali Dathomir o il sistema di Ottethan. I rancor di Dathomir erano molto più forti e intelligenti degli altri, essendo stati addomesticati dalle streghe di Dathomir, da questo si capisce come mai solamente creature che avessero poteri nella Forza potessero avere spenanza contro queste bestie.

Storia

Il rancor di Jabba.

Nessuno sa da dove venisse il rancor di Jabba, in quanto Dathomir era sotto una stretta quarantena che non permetteva ad alcuno di lasciare il pianeta. Il rancor fu trovato in una nave stellare precipitata su Tatooine. La nave apparteneva ad un certo Capitano Grizzid, un commerciante di una certa notorietà che aveva avuto a che fare con Jabba in passato. I Jawa contattarono uno dei tenenti di Jabba, informandolo della presenza di una mostruosa ceratura nel luogo dell’impatto. Il tenente Bidlo Kwerve decise così di organizzare una spedizione per catturare il mostro, in modo da attirarsi i favori e le simpatie degli Hutt. Dopo tre giorni di dura battaglia e spargimento di sangue, Bidlo Kwerve e il suo equipaggio portarono il rancor in dono a Jabba. Come ringraziamento, Jabba concesse a Bidlo Kwerve l’onore di essere il primo pasto della bestia al Palazzo di Jabba. La creatua venne in seguito affidata alle amorevoli cure di un corelliano di nome Malakili, che amò la bestia come un tenero cucciolo.

Il rancor aveva il duplice scopo di procurare divertimento a Jabba e di togliere di mezzo servi, musicisti e chiunque altro gli Hutt desideravano togliere di mezzo. Per fare questo Jabba aveva attivato una trappola segreta di fronte al suo trono. Una volta aperta, il malcapitato veniva fatto cadere al piano di sotto, mentre una grata permetteva a Jabba di godersi lo spettacolo. In quel momento veniva aperta la cella del rancor permettendogli di uscire e di fare ben poca fatica per catturare e divorare la preda.

Luke Skywalker invertì il tipico fato delle vittime del rancor, infatti fu capace di sfuggire alle fauci del mostro e di ucciderlo attivando il meccanismo di chiusura proprio quando il rancor vi era al di sotto.

Presente in

Presenze non canoniche

Un rancor attacca due guardie gamorreane.

Fonti

Collegamenti esterni