SWX:Coda per la vetrina/2013

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
< SWX:Coda per la vetrina
Versione del 23 dic 2013 alle 20:59 di Raih Sienar (Discussione | contributi) (Settimana 54, 2013)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Settimana 44, 2013

Coruscant TCW.jpg
Coruscant era il centro economico-politico della Galassia, capitale della Repubblica Galattica, dell' Impero Galattico, della Nuova Repubblica e dei Resti dell'Impero. Tutto il pianeta era un' unica grande città, ricoperta da altissimi grattacieli e bassifondi profondissimi.

Qui risiedevano le più importanti organizzazioni dell'intera galassia, la sede dei difensori della pace il Tempio Jedi, il Distretto del Senato e ovviamente le sedi delle società criminali in circolazione raggruppate nei bassifondi dell'ecumenopoli.

Coruscant ospita una gran varietà di specie senzienti e non, la maggior parte delle specie native di questo luogo oramai sono estinte o nascoste nei bassifondi. Il pianeta sopportò numerose battaglie ed invasioni rimanendo sempre però il principale posto di commercio e rimanendo sempre l'obbiettivo di ogni organizzazione che voleva impossessarsi dei trasporti o dei mercantili.

Settimana 45, 2013

Balle spaziali 1.jpg
Balle spaziali è un film demenziale del 1987 scritto, prodotto e diretto dal regista Mel Brooks. Chiara parodia di Star Wars, il film è diventato un vero e proprio cult, soprattutto per i fan della saga di George Lucas.

Gli antagonisti ovvero Nunziatella e Lord Casco fanno parte della razza degli spaceballs che vivono su un pianeta a una grave carenza di aria così decidono di aspirare l'aria del pianeta Druidia per poi immetterla nel loro. La nave di Lord Casco si imbatterá in quella della principessa Vespa in fuga dalle nozze e viene poi fatta prigioniera. Il padre allora ingaggia Stella Solitaria e Rutto per salvarla. Durante la fuga con la principessa Stella Solitaria farà la conoscenza di Yogurt che insegnerà a lui le vie dello Sforzo.

Bill Pullman interpreta Stella Solitaria come Luke Skywalker e Han Solo, John Candy invece ha la parte di Rutto la parodia di Chewbacca, Vespa da Daphne Zuniga al posto di Leia Organa Solo, e tanti altri personaggi divertenti che renderanno esilarante questa piccola galassia.

Settimana 46, 2013

Invasionenaboo 1.jpg
L'Invasione di Naboo ebbe inizio e termine nel 32 BBY, sul piccolo e pacifico pianeta Naboo. Il Viceré Nute Gunray sotto i segreti ordini di Darth Sidious mise in atto un blocco spaziale attorno al pianeta con diverse navi da battaglia di classe Lucrehulk della Federazione dei Mercanti per protestare contro la tassazione delle rotte commerciali e contro l'abolizione delle zone di libero scambio nell'Orlo Esterno.

In risposta al blocco, la Repubblica Galattica mandò due Jedi per tentare un negoziato ma la Federazione, dopo averli ricevuti e aver tentato di ucciderli, decise di dare inizio ad una invasione su grande scala del pianeta, iniziando a sbarcare le sue truppe. Conquistata la capitale Theed, la Federazione arrestò la Regina Amidala per farle firmare un trattato che legittimava l'invasione ma si scontrò con un secco no. L'intervento inaspettato dei Jedi Obi-Wan Kenobi e Qui-Gon Jinn permise alla Regina di fuggire dal pianeta occupato e cercare aiuto presso la Repubblica...

Settimana 47, 2013

Jango fett.jpg
Jango Fett è stato uno dei più noti cacciatori di taglie nel periodo finale della Repubblica, oltre che assassino, mercenario e "padre" di Boba Fett, suo clone genetico, che crebbe come un figlio. Proveniente dal pianeta Concord Dawn, Fett fu adottato da guerrieri Mandaloriani in seguito all'assassinio dei suoi genitori nel 58 BBY. Sucessivamente partecipò alla Guerra Civile Mandaloriana. Dopo essere stato imprigionato dai Jedi, Jango si rese responsabile della distruzione del Death Watch, un gruppo Mandaloriano che aveva ucciso il suo mentore: Jaster Mereel.

In seguito alla conclusione di quel conflitto, Jango lasciò i Mandaloriani per diventare un cacciatore di taglie, facendosi rapidamente la reputazione di essere uno dei migliori della galassia. Successivamente, Fett venne contattato da Darth Tyranus per prestarsi come matrice genetica per i cloni che avrebbero formato il Grande Esercito della Repubblica durante le Guerre dei Cloni. Fett decise di accettare, chiedendo come compenso anche un clone non modificato che sarebbe diventato il futuro Boba Fett, e per i successivi anni rimase su Kamino ad addestrare i cloni, senza però abbandonare del tutto il suo lavoro di cacciatore di taglie. Questo periodo di "pace" ebbe fine quando il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi lo seguì su Kamino dopo un suo raid su Coruscant portandolo ad abbandonare i clonatori e a raggiungere il Conte Dooku...

Settimana 48,2013

Greedo.jpg
Greedo, figlio di Greedo il Vecchio, era un cacciatore di taglie Rodiano. Benchè suo padre fosse stato un cacciatore stimato, e il rivale principale di Navik il Rosso, il giovane Greedo aveva solo una frazione delle abilità di suo padre.

Greedo lasciò il suo pianeta natale all'età di due anni, assieme alla madre incinta, Neela, i fratelli del padre, Nok e Teeku, e ciò che rimaneva del ben più pacifico Clan Tetsu, che era stato annientato da Navik. Lasciarono il pianeta a bordo di tre grandi navi argentate e si stabilirono su un non identificato pianeta ricoperto di giungle. Algivane non venne mai detto niente di tutto ciò, ma quando Greedo ebbe quindici anni, lui e suo fratello minore Pqweeduk scoprirono le navi nella giungla e convinsero la madre a raccontare loro ciò che era accaduto...


Settimana 49, 2013

Il-potere-della-forza-cover.jpg

Star Wars: Il potere della Forza II (o Star Wars: The Force Unleashed II in lingua originale) è il seguito del primo Star Wars: Il potere della Forza, ed è stato annunciato ufficialmente agli Spike Video Game Awards il 12 Dicembre 2009. La storia si svolge nel periodo che intercorre fra Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith e Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza, circa sei mesi dopo il primo videogame Il potere della Forza.

Darth Vader giunge su Kamino per incontrare il clone del suo ex-apprendista Galen Marek e per dargli una nuova missione: uccidere il vecchio mentore di Starkiller. Per prepararlo all'imminente missione, Darth Vader sottopone il clone ad una sessione d'addestramento con dei droidi che prendono le sembianze di soldati ribelli di cui il clone si libera facilmente fino a quando si trova di fronte ad una donna sconosciuta che gli appare in visione: Juno Eclipse, suo vecchio pilota e amata. Starkiller non è in grado di ucciderla per i sentimenti che ancora prova ma Darth Vader lo spinge a farlo rivelando che se non lo avesse fatto si rivelerebbe un clone difettoso, come molti che lo hanno preceduto.

Starkiller a questo punto decide di non credergli e si ribella distruggendo parte di una parete, dalla cui passa, sfuggendo alla prigionia. Dopo essersi liberato di svariati nemici imperiali nella città di Timira City, giunge alla piattaforma di decollo dove trova un il caccia TIE di Darth Vader, col quale decolla mentre Vader lo segue da lontano con lo sguardo...

Settimana 50, 2013

Weequay.jpg
Gli Weequay erano una razza di umanoidi proveniente dal pianeta Sriluur, situato nell'Orlo Esterno vicino allo spazio Hutt.

Spesso placidi ed enigmatici, gli Weequay si trovavano in tutta la galassia, dai più bassi livelli di Coruscant alle remote piane desertiche di Tatooine. Erano una razza umanoide con pelle dura e ruvida e senza capelli sul capo. Come da tradizione, un Weequay indossava una cresta intrecciata ad un lato della testa. Erano una popolazione laconica profondamente legata alle antiche tradizioni.

La società Weequay era basata sui clan e l’identità di ciascuno dipendeva dal clan di appartenenza; spesso, l’individualità era così secondaria che gli Weequay non avevano nomi propri, almeno fino a che non decidevano di lasciare Sriluur o quando avevano a che fare con gli stranieri. Gli Weequay oltretutto non avevano bisogno di nomi per identificarsi fra loro, in quanto i loro metodi feromonici di comunicazione potevano inviare un gran numero di informazioni senza l’uso delle parole.

Gran parte della loro cultura era strutturata intorno all’adorazione di un pantheon di divinità di cui uno dei principali era Quay, il Dio della Luna. Gli Weequay possedevano una vasta gamma di ninnoli e totem per facilitare la comunicazione coi loro dei. Imprenditori truffatori stranieri hanno approfittato di questi tratti culturali, ed hanno invaso Sriluur con innumerevoli cianfrusaglie che sostenevano avrebbero attirato i favori delle divinità.

Settimana 51, 2013

Devastator 1.jpg
Il Devastator fu uno Star Destroyer di classe Imperial I della Flotta Stellare Imperiale, famoso per essere stato per diverso tempo l'Ammiraglia di Darth Vader.

Quando il Devastator venne varato, era uno degli Star Destroyer più avanzati che l’Impero potesse annoverare nella propria flotta stellare. Fu per questo motivo che Darth Vader lo scelse come parte della propria flotta e vi pose in comando il Capitano Bolvan.

L’occasione per testare la potenza del Devastator fu quando Vader decise di bombardare un’intera città di Falleen per evitare il propagarsi di un virus, ironicamente creato dall’Impero come arma batteriologica e sfuggito al controllo degli scienziati. Il bombardamento fu un successo: al costo di migliaia di vite e della città intera, il pianeta venne mondato.

Il Devastator vide successivamente l'azione in diversi teatri sempre in caccia dell'Alleanza Ribelle per tutta la Guerra Civile Galattica fino alla Battaglia di Endor...

Settimana 52, 2013

Alleanza.png
L' Alleanza per la Restaurazione della Repubblica, nota anche come Alleanza Ribelle o (per i suoi detrattori) come Ribellione, fu l'alleanza planetaria e la forza di resistenza paramilitare formata per contrastare l'Impero Galattico. Il nucleo originale nacque dal gruppo di lealisti radunatisi attorno a Galen Marek, determinati a preservare gli ideali fondanti della Repubblica Galattica. Il Trattato Corelliano e la Dichiarazione di Ribellione furono gli atti che istituirono formalmente l'Alleanza, mentre la cresta della famiglia Marek fu eletta a suo simbolo. Sebbene le sue forze e risorse non fossero per nulla paragonabili a quelle dell'Impero, l'Alleanza si distinse sempre per la sua estrema volontà di combattere, per i suoi soldati fortemente dediti alla causa e per i suoi brillanti comandanti. L'organizzazione ebbe la sua prima e fondamentale vittoria a Toprawa e, in seguito, inflisse all'Impero una storica sconfitta nella famosa Battaglia di Yavin. Dopo la morte dell'Imperatore Palpatine e Darth Vader durante la Battaglia di Endor, si riorganizzò nell'Alleanza dei Pianeti Liberi e realizzò finalmente il suo obiettivo primario, ovvero la restaurazione della Vecchia Repubblica, in seguito alla presa di Coruscant.