Josh Trank non dirigerà il secondo Anthology

162
letture recenti

La notizia è arrivata venerdì: il regista Josh Trank non dirigerà il secondo film di Star Wars: Anthology, la trilogia di film spin-off che debutterà nel 2016 con Rogue One.

Trank, scelto inizialmente come regista del capitolo successivo previsto per il 2018, ha annunciato il suo addio attraverso un post su starwars.com, motivandolo con ragioni “personali” e riconoscendo comunque “l’incredibile onore” di avere percorso un breve tratto di strada con Lucasfilm.

Ma potrebbe esserci dell’altro dietro l’improvvisa decisione del regista 30enne. Secondo “fonti” dell’Hollywood Reporter (un insider del mondo cinematografico d’oltreoceano), alla base potrebbero esserci contrasti con Simon Kinberg, già produttore esecutivo di Star Wars: Rebels e ora impegnato in Anthology. Kinberg e Trank hanno collaborato alle riprese del nuovo Fantastic 4 (in uscita ad agosto), durante le quali Trank avrebbe dato spesso prova di indecisione e incomunicabilità e sarebbe incappato in grane bizzarre quale la devastazione di un appartamento ad opera dei suoi cagnolini.

In attesa del nuovo regista, vi ricordiamo intanto che quest’estate avranno inizio le riprese di Rogue One, la cui uscita è prevista per dicembre 2016, ad un anno esatto da Il Risveglio della Forza.

Commenti

commenti