KOTOR: La canonicità

125
letture recenti

KotOR è un gioco che presenta numerosissime scelte, proprie del giocatore, che influenzeranno i nostri personaggi. Tuttavia, anche KotOR si inserisce nella cronologia della saga di Star Wars , il che porta ad un inserimento nel gioco di un minimo di canonicità e continuità. Benché il giocatore possa sbizzarrirsi con le varie scelte e le varie strade che possono essere intraprese, è stato definito un canone per agganciare KotOR al resto della cronologia di Star Wars .

Presentiamo quindi di seguito, schematicamente, alcune delle “soluzioni canoniche” ai vari “bivi” che si incontrano durante il gioco.
– Knights of the Old Republic
• Revan è un maschio, benché possiamo sceglierlo anche femmina.
• Juhani non viene uccisa da Revan ma si unisce al suo gruppo.
• Su Tatooine, Revan non massacra i Predoni Tusken, ma li convince a liberare i Jawa.
• Su Korriban, Revan non partecipa al complotto con e fra Uthar Wynn e Yuthura Ban, ma si rivela a loro nella Tomba di Naga Sadow e li uccide.
• Su Manaan, Revan non uccide il mostro marino gigante progenitore dei Selkath, ma distrugge la macchina del kolto seguendo il consiglio della scienziata Sami, scacciando il Progenitore.
• Quando Darth Malak gli rivela la sua vera identità, Revan ripudia il suo passato da Signore Oscuro. Così facendo, combatterà per eliminare Malak, non per usurparlo. D’altronde, non sarebbe canonico il contrario, in quanto Revan, usurpato Malak, si lancerebbe alla conquista della Repubblica, che è invece presente negli anni immediatamente seguenti alla Guerra Civile Jedi.
– The Sith Lords
• L’Esule è una femmina, benché possiamo sceglierla anche maschio. Come tale, a lei non si alleerà Britanna, ma il Discepolo.
• Su Nar Shaddaa, è Mira a seguire l’Esule, non Hanharr.
• Su Telos, l’Esule si allea agli Ithoriani anziché alla Czerka Corporation.
• Su Dantooine, l’Esule aiuta nella difesa di Khoonda, rifiutandosi di allearsi ai mercenari che la attaccano.
• Su Onderon, nella Guerra Civile Onderoniana, l’Esule si schiera dalla parte dei monarchici anziché aiutare il Generale Vaklu.
• L’Esule non uccide i Maestri Jedi, ma li convince a recarsi su Dantooine per ricostruire l’Ordine Jedi.
• Dopo avere ucciso Darth Traya, l’Esule non si proclama nuova Signora Oscura dei Sith, ma fa attivare a Bao-Dur il Generatore delle Masse Oscure e si dà alla fuga a bordo dell’ Ebon Hawk .

Commenti

commenti

Articolo precedenteStar Wars: Clone Wars, Stagione Due – Analisi del DVD
Articolo successivoKOTOR: Le scene tagliate
Amministratore - Studente universitario, dopo una carriera alla scoperta dell'Universo Espanso con rara passione, si diletta ora ad esplorare il nuovo canone.
CONDIVIDI