La serie live action avrebbe narrato l’origine di Palpatine?

510
letture recenti

Come ormai noto a tutti, l’acquisizione della franchise Star Wars da parte della Disney e i nuovi progetti hanno portato al cestinamento della serie live action, il progetto a lungo vagheggiato da George Lucas dopo La vendetta dei Sith, mai concretizzato per via di problemi economici. Si vociferava che il titolo sarebbe stato Underworld.

Inaspettatamente, grazie ad una intervista realizzata da Venture Beat, abbiamo qualche dettaglio della possibile trama. A rivelarlo è Cory Barlog, creatore della serie videoludica God of War.

Vi chiederete che c’entri l’autore delle avventure del dio greco della guerra Kratos con la serie live action (noi ce lo siamo chiesti). Pare che Barlog abbia lavorato per qualche tempo alla Lucasfilm e che abbia tratto alcune idee per il suo videogioco proprio dal copione della serie live action. Queste le sue parole:

Quando lavoravo alla Lucas, mi fu permesso di andare al ranch [lo Skywalker Ranch, ndt] e leggere il copione della serie TV. Fu l’esperienza più strabiliante di sempre. L’Imperatore mi interessava. Nel copione, l’Imperatore veniva reso una figura verso cui era facile provare simpatia, trattato male da questa donna senza cuore del c***o. Lei è un pezzo duro del crimine e lo distrugge totalmente come persona. Fui sul punto di piangere leggendo questa parte. Questo è l’Imperatore, l’Imperatore che lancia saette dalle dita.

La serie ci avrebbe quindi parlato dell’origine dell’Imperatore Palpatine? Così sembrerebbe, a giudicare da Barlog, e il malvagio Darth Sidious sarebbe la vittima di un’esperienza sentimentale finita molto male. Ciò combacerebbe, con le dovute differenze, con la caduta di Anakin e sicuramente spiegherebbe come abbia fatto Sidious a sfruttare i suoi sentimenti in modo così subdolo e crudele.

Chissà se Disney deciderà mai di riesumare la serie live action e farcelo così scoprire?

Commenti

commenti