Speciale Battlefront III

260
letture recenti

Dopo la notizia riportata nei giorni scorsi secondo la quale il 12 dicembre 2009 verrà annunciato ufficialmente il prossimo titolo videoludico targato Star Wars, il fandom è in fermento, e in particolare quella parte del fandom legata a filo doppio al mondo dei videogiochi. Con questa notizia, infatti, si sono scatenati focolai di rumors in tutta la rete nei quali i fan cercano di capire quale sarà il prossimo videogioco di Star Wars. C’è chi parla di un seguito di The Force Unleashed, tuttavia poco probabile data la recentissima uscita della The Ultimate Sith Edition, c’è chi spera in un seguito della serie Jedi Knight, alcuni scommettono su KOTOR 3 (anche questo poco probabile dato il già annunciato The Old Republic in fase di realizzazione alla BioWare), mentre altri parlano di un nuovo strategy game alla Star Wars: L’Impero in guerra. Ma non solo, altre ipotesi si sprecano ed i titoli che sono usciti nei principali forum StarWarsiani non si contano. Tuttavia c’è un nome che appare più degli altri, e che riflette non solo le ipotesi obiettive sulle sue effettive possibilità realizzative, ma anche e soprattutto le speranze di una enorme fetta di appassionati in tutto il mondo. Credo che abbiate già capito di cosa sto parlando: Star Wars: Battlefront III.

In questo articolo cercheremo di capire quante effettivamente sono le chance di vedere questo titolo sugli scaffali nel prossimo futuro e di fare un po’ di luce sul suo oscuro e tormentato passato, almeno fino ad oggi.

Quando il 21 settembre 2004 (lo stesso giorno in cui uscì la Trilogia Originale in DVD) arrivò lo shooter di casa LucasArts Star Wars: Battlefront, probabilmente nessuno avrebbe scommesso un centesimo sul suo successo. Eppure gli sviluppatori di Pandemic avevano fatto un ottimo lavoro, e, nonostante alcuni evidenti difetti, il gioco ebbe così tanto successo da spingere la LucasArts ad affidare a Pandemic anche la realizzazione del suo seguito: Star Wars: Battlefront II. BF2 uscì il 31 ottobre 2005, a poco più di un anno dal suo predecessore, del quale riprendeva il gameplay aggiungendo però nuove mappe, pianeti, truppe, e nuove opzioni di gioco, come il combattimento spaziale e la possibilità di giocare con gli eroi dei film come Jedi e Sith. Nonostante le parecchie critiche ricevute soprattutto dai “puristi” dello shoot-em-up, anche Battlefront II ebbe un grande successo di pubblico, tanto che in seguito venne anche reso retro-compatibile con la console di nuova generazione Xbox 360.

Da quel momento, più di quattro anni fa, divenne chiaro a tutti che ci sarebbe stato un ulteriore seguito. Per sfruttare a pieno il successo di questo titolo, la LucasArts ha fatto uscire nel tempo gli spin-off  Star Wars Battlefront: Renegade Squadron, e Star Wars Battlefront: Elite Squadron, due titoli per console portatili che tuttavia non hanno placato la sete degli appassionati videogiocatori di PC e console. Cosa è successo dunque a Battlefront III? Vediamo di ricostruire la vicenda…

Il 29 settembre 2006, la rivista specializzata Computer and Video Games annunciò che il gioco fosse in fase di sviluppo presso la Free Radical Design, nonostante nè la Free Radical né la stessa LucasArts avessero mai fatto nessuna dichiarazione ufficiale. La notizia fu poi confermata dalla comparsa sul sito ufficiale della Free Radical di “un segreto progetto della LucasArts” nell’elenco dei titoli in via di sviluppo, e da un ex impiegato della LucasArts che svelò alcuni progetti work-in-progress ad alcuni famosi siti specializzati. Due anni dopo, l’8 Luglio 2008, sul sito di Amazon.com, Battlefront III apparve addirittura in vendita segnalato in uscita il 15 marzo 2009 per Playstation 3, Xbox 360, Playstation 2, e PSP. L’articolo però venne prontamente rimosso poco tempo dopo.

Nell’ottobre 2008, quando ancora i fan erano in trepidante attesa di un annuncio ufficiale, successe l’inaspettato: la Free Radical annunciò la perdita dei diritti su Battlefront III (dopo ben 2 anni di lavoro), e poco dopo andò in amministrazione controllata per poi fallire definitivamente nel mese di dicembre (la crisi non risparmia nessuno…). Il 28 dicembre 2008 infatti, vennero rese pubbliche alcune immagini di modellazione di personaggi (fra cui Han Solo e Palpatine) , rendering che potete vedere nella nostra galleria immagini dedicata.

Qualche giorno dopo, un ex impiegato della Free Radical, in un’intervista al sito IGN.com, ha parlato della sviluppo di BF3 e della tecnologia con la quale stava venendo realizzato (in particolare la possibilità di viaggiare direttamente dal cielo allo spazio), affermando “E’ morto. La possibilità di passare dal suolo al cielo e dal cielo allo spazio è una tecnologia che morirà con noi”.

Il 15 gennaio 2009, dopo le immagini, arrivò addirittura un filmato registrato clandestinamente durante una proiezione interna della Free Radical avvenuta nel novembre 2008. Il video, che potete vedere qui sotto, mostra gameplay ambientato sia a terra che nello spazio, nuove unità e mappe, e soprattutto se ne riconosce l’originalità dalla presenza del logo della Free Radical sullo schermo. Dal video appare evidente come il motore di Battlefront III fosse di gran lunga graficamente superiore ai suoi predecessori, inoltre da alcune scene sembra che fosse stata conferita maggiore enfasi agli elementi della storia pur mantenendo lo stile di gioco dei precedenti titoli. Il video fu pubblicato su IGN.com ma venne poi rimosso su richiesta della LucasArts affermando che fosse “proprietà intellettuale della Lucasfilm pubblicato senza permesso”. Ora il video è presente solamente su YouTube e sono in molti a domandarsi se si tratti veramente di un filmato relativo a BF3 oppure a Elite Squadron.

Nel marzo 2009, si sparse la voce sul web che il progetto Battlefront III, dopo le sue tormentate vicende alla Free Radical, fosse stato “riportato a casa” ed affidato di nuovo alla Pandemic, che aveva realizzato i primi due. Tuttavia un portavoce della stessa softwarehouse dichiarò che “al momento Pandemic non è al lavoro su BF3”. In seguito, sembrò invece il progetto fosse passato in mano alla Rebellion Studios, dopo la chiusura della Free Radical Design. Qualche mese dopo apparve evidente che in Rebellion vi era sì un nuovo Battlefront, ma che si trattava solamente di uno spin-off della serie, quell’Elite Squadron recentemente uscito per PSP e Nintendo DS (anche se quest’ultima versione è stata realizzata da N-Space).

I rumors sulla possibile realizzazione di BF3 presso Pandemic si sono definitivamente chiusi a metà novembre 2009 con l’annuncio della chiusura dell’azienda da parte dei suoi proprietari: la Electronic Arts.

Nei giorni scorsi, grazie al sito Battlefront3.net, è stata resa nota una email che un membro del sito ha inviato ad un ex impiegato della Free Radical nella quale si chiedevano notizie sulla realizzazione del gioco, la cui risposta è stata:

Grazie per le tue belle parole, BF3 era veramente grandioso.

BF3 era basato sul racconto di una storia, che seguiva le vicende di due fratelli cloni clonati da un Jedi. Il gioco aveva anche un campo di battaglia verticale, nel quale si poteva combattere sul suolo, saltare su un Ala-X e volare fino ad uno Star Destroyer sparando con cannoni a ioni dallo spazio al suolo e viceversa, questo senza alcun tempo di caricamento.

E’ molto triste pensare che quando mancavano solamente 6-8 mesi per completare il gioco, la LucasArts lo abbia sospeso, non conosco tutti i dettagli su cosa sia successo, ma è stato cancellato e questo ha rappresentato la fine della Free Radical, dato che non siamo riusciti a trovare un editore per Timesplitters 4 ed i nostri dirigenti sono stati costretti a ridurre il personale dell’80%. In seguito l’azienda è stata acquisita dalla Crytek. Sono stato una delle persone licenziate quindi non lavoro per Crytek ma per un’altra azienda di videogiochi.

Il BF3 sul quale ho lavorato non uscirà mai, tuttavia credo che Battlefront sia uno dei principali titoli della LucasArts, e quindi prima o poi uscirà un seguito, ma su che formato, e su che tipo di gioco sarà non posso rispondere perchè non lo so.

Che la Forza sia con te!

Il 25 novembre 2009, giunge come un fulmine a ciel sereno l’imminente annuncio da parte della LucasArts di un nuovo titolo in uscita, previsto per il 12 dicembre 2009, del quale abbiamo riportato la notizia nei giorni scorsi.

Così abbiamo ripercorso tutta la storia dello sviluppo del gioco, sperando di non avervi annoiato, e nella speranza che il famoso annuncio del 12 dicembre riguardi effettivamente Star Wars: Battlefront III. Non ci resta che aspettare e vedere, parola di qualcuno che dal lontano 2005 ancora si diverte ad affrontare battaglie epiche ambientate nella galassia lontana lontana…

Eterea

Commenti

commenti

1 COMMENTO