Star Wars The Clone Wars: Republic Heroes – Recensione

168
letture recenti

INTRODUZIONE

null
La copertina di Star Wars The Clone Wars: Republic Heroes

Gli Eroi della Repubblica è l’anello mancante tra le due serie di The Clone Wars: il gioco è ambientato infatti in questo periodo della guerra, subito dopo la battaglia di Ryloth (in cui il pianeta è stato reso sicuro e pochi sono gli ultimi resti dell’esercito di invasione Separatista, che devono essere scovati e annientati). Impersoneremo tutti i più grandi protagonisti del conflitto che ha rivoluzionato la storia galattica trasferendoci dai panni del Jedi all’armatura del clone, facendo la conoscenza di alcune figure nuove o scoprendo qualcosa di più su quelle già presenti nella prima serie animata. La storia è articolata su più episodi e vedrà intrecciarsi diversi filoni narrativi che saranno portati avanti in parallelo, il tutto nella cornice cha abbiamo imparato a conoscere dai primi 22 episodi della fortunatissima serie televisiva.

MODALITÀ DI GIOCO

Gli Eroi della Repubblica ricalca esattamente lo stile di gioco di alcuni suoi predecessori come Star Wars Episodio III: La Vendetta dei Sith o i giochi della serie Lego Star Wars: avremo davanti un livello lineare da completare sconfiggendo chi si oppone al nostro avanzare. Avremo a che fare con l’intera gamma dei droidi Separatisti e con i loro biechi alleati seguaci del Conte Dooku, dai normalissimi droidi B1 ai Droideka, alle Guardie Magna, fino agli scontri con Asajj Ventress e perfino gli ufficiali Skakoani. Il gioco è progettato per una modalità cooperativa per due giocatori, ma è perfettamente giocabile anche in single player (avremo il nostro alleato controllato dalla CPU che si muoverà conseguentemente ai nostri spostamenti e alle nostre azioni). Nel proseguire all’interno del livello-missione che dobbiamo completare ci sono oggetti da raccogliere, pannelli di controllo da adattare ai nostri scopi (con un sistema di gioco molto realistico, che consiste nel ruotare alcuni anelli colorati per energizzare il nucleo del pannello) e (per i cloni) armi speciali da utilizzare (come lanciarazzi o granate EMP). Per quanto riguarda gli oggetti da raccogliere, qui dovremo scovare, ben nascosti nello scenario, dei Manufatti; questi potranno essere utilizzati nelle zone bonus del gioco come il Negozio insieme ai punti che accumuleremo durante la missione. I punti possono essere acquisiti sconfiggendo i droidi oppure raccogliendo delle sfere blu disseminate lungo il nostro cammino.

null
Uno dei primi livelli di gioco nella campagna clone.

All’interno del livello possiamo inoltre trovare alcuni Power-up di colori diversi che ci conferiranno temporanei poteri speciali: ROSSO (aumenta i danni che possiamo infliggere ad ogni colpo), BLU (funziona da moltiplicatore per i punti che otteniamo), AZZURRO (per i Jedi, permette di eseguire violente e improvvise esplosioni della Forza), BIANCO (invulnerabilità), GIALLO (riempie istantaneamente la barra combo e la mantiene al massimo per tutta la sua durata). Ogni Power-up ha durata limitata.

Per incrementare notevolmente il nostro punteggio possiamo distruggere i Cristalli blu che troviamo mentre avanziamo in battaglia; a volte si pongono proprio davanti a noi, altre volte dovremo controllare ogni angolo dello scenario per scovarli. Oppure possiamo ricorrere alla distruzione dei Droidi Dorati: questi appaiono tra le file dei nemici che ci si oppongono durante le missioni e basterà distruggerli come un qualsiasi altro droide per ottenere punti bonus.

Alla fine della missione il nostro punteggio verrà convertito in una Medaglia corrispondente; ve ne sono di 4 tipi di valore crescente e sono, banalmente, Bronzo, Argento, Oro e Platino.

Il combattimento è gestito molto semplicemente: per i Jedi ci sono colpi predefiniti di spada laser e le spinte della Forza; i colpi con la spada sono di diversa intensità, con un piccolo tempo di caricamento per quelli più violenti, e se andati a segno incrementano la barra combo, la quale una volta piena fornisce un extra ai danni inflitti per un breve periodo; le spinte della Forza si comportano come i colpi con la spada per quanto riguarda l’intensità, ma non contano per il riempimento della barra combo; per i Cloni avremo a disposizione il nostro fidato blaster e le armi speciali (detonatore termico, lanciagranate, fucile a ripetizione), le quali hanno un sistema di puntamento da gestire (basterà dirigere la parabola del colpo sul bersaglio e fare fuoco sprigionando tutto il pieno potenziale offensivo).
Aspetto particolarmente utile e divertente del combattimento è la possibilità per i Jedi di controllare i droidi e utilizzarli per distruggerne altri o per superare ostacoli: i Jedi possono saltare sopra la testa di un droide e conficcarvi la spada laser per averne il pieno controllo sia di spostamento che di fuoco (utilizzando appunto le armi del droide stesso). Possono essere controllati quasi tutti i tipi di droidi, in particolare alcuni sono i super droidi da battaglia, i droidi aracnidi e i droidi camaleonte.

null
Anakin impegnato a fare a fette alcuni droidi nella campagna Jedi.

Altro particolare interessante del gioco sono le Sfide, in cui potremo competere contro il nostro alleato: queste verranno sbloccate all’interno della missione che stiamo giocando una volta raggiunto un determinato punto di avanzamento e si presentano come dei proiettori di colore verde a cui potremo accedere semplicemente passandoci sopra e premendo il tasto richiesto. Ce ne sono di diversi tipi: Demolizione di droidi (chi distrugge più droidi nel tempo stabilito), Punti da Panico (chi raccoglie più sfere blu di punti nel tempo stabilito), Droide contro Droide (distruggere il maggior numero possibile di droidi nel tempo stabilito controllando altri droidi). Alla fine della sfida verrà assegnata una medaglia corrispondente al punteggio ottenuto.

Per quanto riguarda l’interfaccia che dovremo gestire, questa è estremamente semplice e intuitiva. Nel menu iniziale ci sono i banali comandi di Opzioni e di controllo partita (Prosegui o Nuova Campagna), insieme al comando Rigioca che ci permette di scegliere una particolare missione già completata e giocarla scegliendo il personaggio che vogliamo. Il comando Banca Dati è il luogo dove possiamo saperne di più su Jedi, nemici, droidi, cloni, veicoli e armamenti, in modo da prepararsi al meglio alla prossima battaglia o per rivedere qualcosa che ci è sfuggito durante il gioco; una sezione della Banca dati molto interessante è il Cinema, dove sono raccolti i filmati del gioco e alcuni extra.

Dal menu di pausa del gioco possiamo accedere a due sezioni importanti: il Negozio e lo Stato. Al Negozio abbiamo già accennato prima ed è sostanzialmente una zona in cui possiamo acquistare, spendendo punti, o sbloccare, dopo aver raggiunto un certo numero di manufatti, dei contenuti bonus: possono essere acquistati potenziamenti per il combattimento e per il controllo dei droidi in modalità Jedi, maschere e cappelli divertenti con cui personalizzare i protagonisti delle missioni oppure sbloccare trucchi che ci renderanno la vita davvero facile. Lo stato è invece una sezione statistiche, molto utile per pianificare il nostro approccio alla missione: vi sono archiviate tutte le nostre prestazioni totali (punti, manufatti, sfide, eccetera) e quelle della missione: in questo modo potremo vedere se dobbiamo ancora recuperare qualcosa e quindi procedere ispezionando l’ambiente circostante, oppure se abbiamo già raccolto gli oggetti speciali e possiamo buttarci nella mischia a spada laser sguainata.

Se ci blocchiamo o non sappiamo come eseguire mosse speciali per sconfiggere un nemico particolarmente ostico non facciamoci prendere dal panico: il Maestro Yoda ci accompagnerà in tutto il gioco apparendo di tanto in tanto con consigli tattici e ripassi sui tasti da utilizzare per combattere al meglio; ogni volta il gioco si fermerà per un istante e nella parte bassa dello schermo apparirà il consiglio del Maestro (scritto e doppiato nel suo caratteristico modo di parlare) in modo che possiamo leggerlo e ascoltarlo agevolmente.

null
Ahsoka Tano e Mace Windu fanno fuori un droide ragno nano della Confederazione.

ALCUNE NOTE SU GRAFICA E GIOCABILITÀ

Come si può notare dalla cover del gioco, la grafica con cui dovremo prendere confidenza sarà non quella estremamente realistica a cui ci hanno abituato le consoles di ultima generazione, ma quella della serie che ha tenuto e continua a tenere banco nelle nostre televisioni. Impersoneremo i protagonisti del gioco nei loro panni “cartoneschi”, sebbene tridimensionali. Questo è stato spesso denunciato come una mancanza da molti giocatori, ma se il videogioco vuole porsi come linker tra le due serie, la scelta è stata senza dubbio azzeccata: chi gioca si ritrova catapultato esattamente all’interno di un episodio della serie, in cui scenario, doppiaggio e musiche sono quelle che abbiamo già imparato a conoscere.

La giocabilità del titolo è in definitiva buona: l’interaccia semplice ed essenziale si adatta a tutti i tipi di giocatori; lo stile platform riporta la memoria a giochi che i fans hanno già conosciuto e che hanno riscosso  successo di pubblico; le missioni alla lunga possono sembrare ripetitive, ma le storie che si intrecciano coinvolgendo più personaggi fanno dimenticare il piccolo difetto, portando il giocatore a concentrarsi senza fatica sul globale e stimolando in lui la voglia di vedere come va a finire.

Commenti

commenti

4 COMMENTI

  1. io ce lho per playstation 3 e lo finito e devo dire ke è un bel gioco anche se dura molto poco. :duel: :maul: :vader: :clone: