The Old Republic verso il free-to-play?

98
letture recenti

Come riportato da vari analisti, Star Wars: The Old Republic rappresenta un impegno economico non indifferente per Electronic Arts. Appare dunque del tutto lecito che gli sviluppatori del gioco stiano cercando il modo per risollevarne le sorti, dopo la perdita di oltre 400mila iscritti nel corso di quest’anno.

“Credo che la questione vada oltre la disponibilità di produzioni free-to-play e la competitività delle offerte”, ha dichiarato il lead designer Emmanuel Lusinchi. “Se si fosse trattato semplicemente della gratuità a fronte di scarsa qualità, non ci sarebbero stati problemi. Il punto è che ci sono free-to-play che sono anche dei gran bei giochi e altri stanno per arrivare, dunque è chiaro come tutta questa competizione vada a cozzare con la nostra offerta.”

BioWare sta ormai valutando il passaggio al free-to-play, rivela Lusinchi: “Il mercato degli MMO è molto dinamico e noi dobbiamo esserlo altrettanto. A meno che la gente non sia contenta di ciò che ha a disposizione, non smette di chiedere aggiornamenti, nuove modalità e situazioni. Dunque sì, stiamo valutando il passaggio al free-to-play ma non posso parlarne nei dettagli. Dobbiamo essere flessibili e adattarci alla situazione.”

Fonte: www.multiplayer.it

Commenti

commenti

11 COMMENTI

  1. Questa si che è una grande notizia; sarebbe fantastico :laugh: :laugh: :clap:

  2. Free to play che sarebbe? paghi semplicemtne il disco, installi e giochi? Non paghi l’abbonamento mensile o quello che cavolo è?

  3. Neanche il disco, Tholme. I giochi di questo tipo, per “sopravvivere”, fanno uso di micro-transazioni: ovvero piuttosto che pagare 15 euro al mese, compri un certo oggetto estetico, un veicolo particolare, un pet (animale o droide piccolo, grande quanto una mano in SWTOR, anch’esso con solo scopo estetico). Non è escluso che diventi B2P, Buy to Play: è quello che hai azzeccato tu, Tholme, ovvero il sistema di micro-transazioni descritto sopra con in aggiunta il costo del disco.
    Personalmente, preferisco SWTOR rimanga Pay to Play, in quanto persona che vuole fare un po’ tutto in game ed essere un completionist con un modello F2P finirei con lo spendere di più, per non parlare del fatto che un sistema P2P è molto più sicuro per gli sviluppatori, che coi soldi degli abbonamenti non é che vanno in una vacanza prolungata finché c’é gente che gioca, ma li usano per poter lavorare ancora sulle varie patch (che negli MMO espandono il gioco sia con l’aggiornamento, ad esempio, dell’interfaccia o del gameplay, sia con l’aggiunta di nuovo vero e proprio content, ovvero “cose da fare”).

  4. Quindi è un pò come in The Sims 3: compri e installi il disco, crei un account sul sito ufficiale di the sims 3 da dove puoi comprare con carta di credito mobili, ogetti, abbigliamento e tanta altra roba per ingrandire ed abbellire il tuo mondo, corretto? Con la differenza che TOR è online.

  5. siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :thanks: :clap: :cheers:

  6. Non so esattamente come funzioni con The Sims 3, ma da come l’hai descritto, direi che sei corretto con l’analogia.

  7. Non sarebbe male come cosa, anche se di sicuro saresti limitatissimo a giocare totalmente gratis, perché sicuramente nel “mercato” virtuale sarebbero inseriti non semplici aspetti estetici, ma anche equipaggiamenti, navi, eccetera, che ti renderebbero molto più forte rispetto ai tuoi avversari. Vedi League of Legends.

    Comunque torno a ribadire che io avrei preferito KOTOR3 u.u

  8. Fedelo, ci sono miriadi di giochi Free to Play che implementano unicamente item estetici e che sopravvivono; inoltre il mercato sta cambiando e anche i cosiddetti “Triple-A” stanno andando verso il Free to Play o il Buy to Play (Guild Wars 2 è di quest’ultimo tipo, non è ancora uscito ma ha già un’ampia community e offre solo item cosmetici): il solo vendere equipaggiamento che porta ad essere superiori rovinerebbe la reputazione di tali giochi in maniera mostruosa. Scommetto tutto ciò che ho che BioWare non farà mai una cosa simile per SWTOR.
    Detto ciò, sto finendo la storyline del mio terzo personaggio ed ogni minuto che passa mi piace sempre di più.
    A luglio dovrebbero rendere gratuiti i primi 15 livelli (non si sanno ancora i dettagli, ad esempio primi 15 livelli con tutte le classi o se ci saranno restrizioni). Se masticate un po’ l’inglese, anche se sottotitolato, vi consiglio di provarlo (anche se molte delle trame si fanno interessanti verso la fine): se poi trovate una storia che vi interessa (o se vi piace in generale), il gioco da 60 euro include 30 giorni, il tempo di finire una trama procedendo con calma.
    Insomma, il mio consiglio è di provarlo, sia mai che scoprite interessante il genere degli MMORPG.

  9. ieeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!! sono stra contento!!!!!!!!!!! oggi mi iscrivo :cheer: :cheer: :cheer: :cheer: :cheer: :cheer: :cheer: :cheer: :cheer: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh: