Tutto sulla fine di Legacy

152
letture recenti

Un’altra triste notizia per noi appassionati dell’Universo Espanso giunge in redazione. Per più attenti di voi e per i divoratori di fumetti, il comunicato ufficiale sulla fine della fortunata serie di fumetti Star Wars: Legacy non sarà certo una novità. La notizia infatti, già da qualche settimana, circolava in veste più o meno ufficiale nei circuiti specializzati, dopo la comunicazione da parte di Randy Stradley sul forum ufficiale della Dark Horse Comics. La notizia aveva comprensibilmente scatenato una reazione piuttosto accesa da parte dei fan, che si sono uniti in una serie di iniziative e petizioni per salvare la serie.

I lettori più delusi lamentavano principalmente il fatto che la scelta della cancellazione di una serie fosse caduta su una delle poche line-up che accontentasse, per trame, contenuti e team creativo, un pubblico più “adulto”, in un periodo dove i riflettori vengono puntati prevalentemente sulla serie animata The Clone Wars, e quindi ad un pubblico più giovane.

A causa di queste dure reazioni da parte del pubblico, qualche giorno fa Randy Stradley ha voluto dare una spiegazione più approfondita spiegando, anche se in modo piuttosto vago e aleatorio, i motivi che hanno portato a questa decisione. Ecco il comunicato proveniente dalla pagina di Facebook della Dark Horse.

Recentemente abbiamo sentito parecchi fans esprimere le proprie preoccupazioni in merito alla chiusura di una delle nostre serie più popolari: Star Wars: Legacy. Così, vorrei prendermi un momento per spiegare cosa sta succedendo a questo titolo e al resto della nostra line-up di Star Wars.

Ormai da molti anni, abbiamo avuto il piacere di portare il ricco universo di Star Wars ed i suoi personaggi ad entusiasmanti nuovi livelli. Appassionati e critici sono sempre stati concordi nel dire che la Dark Horse Comics ha fatto un ottimo lavoro con questo pacchetto, restando sempre fedele al tono dei film originali, e presentando ai fan nuovi angoli della galassia lontana lontana.

Nel 2006, la Dark Horse ha pubblicato Star Wars: Legacy #1, con copertina di Adam Hughes, storia di John Ostrander e illustrazioni di Jan Duursema. Negli ultimi quattro anni abbiamo visto il pubblico apprezzare le storie di Cade Skywalker: un discendente diretto di Luke Skywalker, un Jedi rinnegato ed un cacciatore di taglie. Con nostra grande soddisfazione, Cade è diventato ben presto uno dei preferiti dei fan dei fumetti e di Star Wars in generale.

Al contrario di altre case edistrici, la Dark Horse non ha mai portato avanti una serie semplicemente per inerzia. I nostri fumetti vengono da un luogo di creatività ed espressione artistica, e questo vale per tutte le nostre testate, sia per quanto riguarda il materiale originale che per quello concesso in licenza.

Una delle promesse fatte a noi stessi, ai nostri fan, e allo stesso George Lucas era che avremmo trattato la linea delle pubblicazioni di Star Wars con il massimo livello di rispetto. Speriamo che siate d’accordo con noi nel dire che abbiamo raggiunto questo scopo, e spero ci prendiate in parola quando diciamo che continueremo a lavorare duro per mantenere questi standard elevati.

Siamo orgogliosi nel dire che la qualità di Star Wars: Legacy non è mai calata. John Ostrander e Jan Duursema hanno creato con costanza numero dopo numero un lavoro eccellente, per quasi quattro anni. Sono pochi gli autori a poter dire di aver avuto lo stesso successo, e speriamo che gli stessi John e Jan siano orgogliosi quanto noi per aver creato materiale così pregevole.

Non abbiamo mai avuto la sensazione che il lavoro di John e Jan fosse sceso sotto tono, quindi è stato molto difficile, anche se necessario, prendere la decisione di chiudere la serie con il numero #50.

In questo momento non siamo in grado di dire SE e QUALI progetti John e Jan porteranno avanti in futuro. Speriamo tuttavia che i fan capiscano la nostra posizione in questa situazione. Sappiate che faremo i dovuti annunci riguardanti nuovi progetti Star Wars al momento opportuno, in collaborazione con i nostri partner alla Lucasfilm.

Ora siamo concentrati nel rendere il futuro dei nostri fumetti Star Wars più incredibile possibile, comprese le serie Star Wars Adventures, Star Wars: The Clone Wars, Star Wars: Invasion – Rescues, e l’imminente Star Wars: The Old Republic. Siamo anche estremamente felici di lavorare insieme alla Del Rey e all’autore John Jackson Miller per creare nuove storie in un periodo per lo più inesplorato con Star Wars: Knight Errant.

Chiediamo ai fan di continuare a sostenere la linea di Star Wars, e noi, e speriamo che le loro preoccupazioni svaniranno nel prossimo futuro.

Pubblicare Star Wars è stata un’esperienza straordinaria, e speriamo che vi siate divertiti come noi alla Dark Horse Comics, in questo viaggio che dura ormai da quasi 20 anni.

Non ci resta quindi che prendere atto della decisione presa in casa Dark Horse, e sperare che nel futuro ci sia un nuovo progetto allo stesso livello. Per scoprirlo, continuate a seguirci.

Commenti

commenti