Speeder bike 74-Z

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
(Reindirizzamento da 74-Z)
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era dell'ascesa dell'Impero.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Ribellione.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Nuova Repubblica.
74-Z 1.jpg
Speeder bike 74-Z
Note di fabbricazione
Produttore

Aratech Repulsor Company

Modello

Speeder bike 74-Z

Classe

Speeder

Prezzo
  • Nuovo: 8.000 crediti
  • Usato: 1.800/3.000 crediti
Specifiche tecniche
Lunghezza
  • 3 mt.
  • 4.4 mt.
  • 4.9 mt.
Velocità massima

da 360 a 500 km/h

Altitudine massima

25 mt.

Armi

1 cannone blaster leggero

Equipaggio

1 pilota

Passeggeri

1

Capacità di carico

da 3 a 4 kg.

Autonomia

1 giorno

Utilizzo
Disponibilità

Militari

Ruolo/i
  • Fanteria motorizzata
  • Ricognizione
  • Cavalleria
Era/e
Affiliazione

Le speeder bike erano versatili veicoli a repulsorlift, celebri in tutta la Galassia come trasporti personali e mezzi di divertimento. Per la loro altissima manovrabilità e le ragguardevoli velocità che raggiungevano (anche 500 km/h), erano spesso sfruttate come eccellenti ricognitori. Non a caso, infatti, gli scout trooper imperiali lavoravano in abbinamento con uno di questi favolosi trasporti, opportunamente adattato all’uso militare: la speeder bike Aratech 74-Z.

Caratteristiche

L’Aratech 74-Z poteva correre in spazio aperto per più di mille chilometri senza alcuna manutenzione, consentendo al guidatore di operare senza supporto per settimane. Era armata di un solo cannone blaster di media potenza ed era difesa da uno scafo corazzato privo di qualunque tipo di scudo deflettore.


Schemi della 74-Z.
I controlli del timone erano sull’impugnatura, mentre i controlli per l’altitudine erano incorporati nei pedali e la velocità veniva controllata attraverso la pressione sugli stessi. I comandi per le comunicazioni, i sensori delle armi e gli altri indicatori erano posizionati sul pannello di fronte all’autiere, mentre dietro al sellino era stato ricavato un piccolo scompartimento di carico. Il conducente poteva modificare in ogni momento la configurazione del veicolo attraverso i controlli del pannello; per esempio, alcuni guidatori preferivano modificare l’impugnatura e la taratura dei pedali di accelerazione.

La parte inferiore della speeder bike alloggiava l’unità di controllo del timone (vincolata alle alette direzionali) e il cannone blaster mentre la sezione posteriore era occupata interamente dalle celle di potenza e dal motore a repulsorlift. Nonostante le Aratech 74-Z fossero le speeder bike più popolari nell’Impero, questo ne utilizzò svariati modelli per i compiti più disparati: le più famose e diffuse furono la speeder bike 2b Starhawk della Ikas-Adno, la slitta a repulsione 64-Y Swift 3 della Aratech e la Mobquet Trailmaker III.


Un esploratore a bordo di una Aratech 74-Z.
I soldati esploratori motomuniti venivano suddivisi in gruppi più piccoli chiamati "lance". Ognuna di esse era composta da quattro scout e da un comandante e durante le operazioni di campo si separava solitamente in due tronconi: un gruppo dirigeva le operazioni di esplorazione, rilevazione e studio, l’altro forniva copertura da eventuali minacce. La manovrabilità e la velocità delle Aratech 74-Z faceva sì che venissero sfruttate anche per compiti di pattuglia urbana e per spiare avamposti ribelli, così da trarre informazioni preziose senza mobilitare mezzi pesanti.

Storia

Stass Allie su una 74-Z su Saleucami.

Le speeder bike Aratech facevano parte di una lunga tradizione militare che risaliva a prima delle Guerre dei Cloni: motospeeder di questa celebre casa furono utilizzate in diverse versioni lungo tutto il conflitto contro la Confederazione dei Sistemi Indipendenti e in svariate fasi della guerra risultarono determinanti per la riuscita delle operazioni offensive.

Le speeder bike ebbero una parte importante nello sforzo bellico imperiale per pattugliare i boschi della Luna di Endor, anche se, alla fine, un commando ribelle guidato da Han Solo e dalla Principessa Leia Organa, eliminata una lancia perimetrale di pattugliamento, riuscì a farsi strada verso i generatori dello scudo della seconda Morte Nera.

Presente in

Presenze non canoniche

Fonti

Speeder bike 74-Z.