Ultima modifica il 1 lug 2010 alle 00:14

Bando Gora

Il soggetto di questa voce è apparso nell'era dell'ascesa dell'Impero.
Bandogora 1.jpg
Bando Gora
Informazioni generiche
Leader

Komari Vosa

Quartier generale

Kohlma

Informazioni storiche
Scioglimento

32 BBY

Informazioni aggiuntive
Epoche

Era dell'ascesa dell'Impero

Affiliazione

Bando Gora era il nome di un culto di streghe della Forza, nonché un'organizzazione criminale attiva durante gli anni seguenti la Battaglia di Naboo. Il culto seminava la paura nell'Orlo Esterno e sui pianeti non civilizzati della galassia, spesso assassinando coloro che rifiutavano di asservire le loro esistenze al culto.

Storia

I brutali assassini del Bando Gora iniziarono a minacciare le industrie più potenti della galassia. All'inizio, attaccarono la Stazione Esotica, un evento che costrinse Dexter Jettster a vendere la sua mercanzia nella stazione a Jango Fett. Poco tempo dopo, il Bando Gora attaccò il pianeta Baltizaar, terrorizzandone gli abitanti fino a che i Cavalieri Jedi non vennero chiamati ad intervenire. I Jedi erano però completamente impreparati alla vera natura del Bando Gora, e molti furono uccisi in battaglia: tutti gli altri furono catturati e torturati, solamente pochi sopravvissero. Fra di loro vi era la Jedi Komari Vosa, che cedette al richiamo del lato oscuro della Forza durante la sua prigionia. Alla fine riuscì ad usare i suoi poteri oscuri, sconfiggere i leader del Bando Gora e a prenderne il comando per se stessa. Komari Vosa portò avanti l'organizzazione dalla luna cimiteriale di Kohlma, una delle lune di Bogden. Fu durante questo periodo, poco dopo la Battaglia di Naboo, che il Bando Gora sviluppò una tipologia di spaccacervello che alterava pesantemente la mente di chi ne faceva uso, creando immediatamente nuovi schiavi pronti a servire il culto.

Il culto stesso era suddiviso in due caste. Quella inferiore aveva la funzione di soldati del culto, anche se pochi mantenevano le loro fattezze originarie: venivano infatti drogati con gli spaccacervello alterati, e poi corrotti dal lato oscuro per mano di Komari Vosa stessa, cosa che li tramutava in droni decerebrati che eseguivano ogni ordine della loro padrona. La casta superiore era composta dalle guardie personali di Vosa, ai quali era permesso di avere maggiore indipendenza per occuparsi di qualsiasi individuo che fosse in grado di sfuggire ai ranghi dei soldati.

Un capitano del Bando Gora.
Questo si dimostrò in fretta una minaccia non solo per la Repubblica, ma anche per gli stessi Signori Oscuri dei Sith Darth Sidious e Darth Tyranus. Così, Dooku assoldò due guerrieri mandaloriani - Jango Fett e Montross - per catturare Vosa offrendo al “vincitore” la ragguardevole somma di 5 milioni di crediti della Repubblica, una cifra che in pochi avrebbero potuto rifiutare.

Il culto venne fermato da Jango Fett circa 10 anni prima della Battaglia di Geonosis: Jango catturò Vosa su Kohlma, e l'avrebbe uccisa se Tyranus non fosse intervenuto. Dooku stesso si occupò di uccidere la giovane soffocandola con la Forza, decapitando così il culto del Bando Gora e mettendo fine al suo regno di terrore. Cosa accadde poi alle migliaia di servitori - se essi siano morti o ritornati normali - è ignoto.

Tyranus spiegò che aveva egli stesso addestrato Vosa quando entrambi facevano ancora parte dell'Ordine Jedi, e che aveva usato il Bando Gora come pretesto per testare le capacità di Jango, affinchè fosse usato come matrice per i soldati clone che sarebbero stati creati per la Repubblica di lì a poco.

Presente in

Fonti