Caccia stellare N-1

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
(Reindirizzamento da Caccia N-1)
Questa voce riguarda il caccia stellare N-1. Forse stavi cercando altri veicoli contrassegnati con la sigla N-1.
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era dell'ascesa dell'Impero.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Ribellione.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era Legacy.
N1 1.jpg
Caccia stellare N-1
Note di fabbricazione
Produttore

Corpi di Ingegneria Astronavale del Palazzo di Theed

Serie

Serie N-1

Modello

Royal N-1

Tipo

Caccia stellare di lusso

Prezzo

200.000 crediti

Note tecniche
Lunghezza

11 metri

Accelerazione massima

3750 G

Velocità atmosferica massima

1100 km/h

Unità motrici

2 Nubiano 221 di tipo J

Iperguida

Classe 1.0

Capacità dell'iperguida

1000 anni luce

Sistema di iperguida

Iperguida Monarch C-4

Scudi

Armi
  • Cannoni laser binati
  • Lanciamissili protonici (2, unico tubo di lancio)
    • Carico standard: 5 missili ciascuno
Equipaggio
Capacità di carico

65 kg

Autonomia

1 settimana

Utilizzo
Ruoli
  • Pattugliamento
  • Intercettore
  • Scorta
Epoche
Affiliazione

Il caccia stellare Reale Naboo N-1, conosciuto più semplicemente come il caccia stellare Naboo, era un caccia usato dal governo di Naboo durante gli ultimi anni della Repubblica Galattica ed i primi dell'Impero Galattico, per mansioni di difesa, pattugliamento e scorta. Questo affusolato veicolo era prodotto dai Corpi di Ingegneria Astronavale del Palazzo di Theed, il gruppo responsabile della realizzazione delle astronavi reali.

Caratteristiche

Schema tecnico del caccia stellare N-1.
Costruito dalla Divisione Vascelli Spaziali del Palazzo di Theed appositamente per le Forze di Sicurezza Reali Naboo, il caccia stellare N-1 incarnava l’amore dei Naboo per l’eleganza. I suoi componenti high-tech venivano da una vasta gamma di risorse importate da altri pianeti. Una coppia di propulsori nubiani 221 di tipo J, configurata specificatamente per contenere le emissioni inquinanti, garantiva al caccia elevate prestazioni subluce. Un dispositivo di iperguida Monarch C-4 incrementava il raggio del veicolo se le coordinate astronomiche per effettuare il salto venivano impostate da un’unità R2 o similare. L’iperguida compatto era particolarmente utile quando gli N-1 accompagnavano come Guardia d’Onore della Regina le sue visite agli altri pianeti. I propulsori erano racchiusi da una carenatura cromata dalla forma affusolata, che terminavano dietro l’abitacolo mono-pilota con due code a forma di pinnacolo. Questo disegno aveva una doppia valenza: bilanciare esteticamente il caccia, e favorire il dissipamento del calore prodotto dai motori.
La cabina di guida sovrastata dal droide astromeccanico.
Dietro al pilota vi era un droide astromeccanico standard, inserito in un alloggiamento ridotto scavato sul dorsale del veicolo, cosa che richiedeva al droide di comprimersi il più possibile in modo da entrare nell’apertura e adattarsi alle curve che caratterizzavano lo stile del caccia. L’N-1 possedeva una coppia di cannoni blaster, due lanciamissili e un sistema di pilotaggio automatico molto efficace.

Il posteriore dalla forma affusolata fungeva da condotto per l’energia e per i dati da e per il computer centrale. Gli hangar del Palazzo di Theed, difatti, erano forniti di attracchi per caccia N-1 nel retro dei quali stavano apposite prese per le code. Grandi trasformatori nel complesso degli hangar fornivano energia ad alto voltaggio per caricare e attivare i molti sistemi elettronici del veicolo. Il computer bellico del Palazzo inviava ai computer di bordo dei caccia le coordinate da battaglia codificate e i piani strategici per il pilota automatico.

Essendo Naboo un pianeta pacifico, le sue missioni erano più che altro di copertura della difesa planetaria, pattugliamento e missioni diplomatiche formali che richiedevano la scorta.

Storia

Durante la Battaglia di Naboo, l’intrepido pilota Ric Oilé guidò la Squadriglia Bravo di caccia N-1 contro lo sciame di caccia droidi della Federazione dei Mercanti. L’aiuto inaspettato del pilota recluta Anakin Skywalker causò la distruzione della nave controllo droidi, consegnando la vittoria ai Naboo.

Presente in

Il quadro strumenti.

Presenze non canoniche

Fonti

Sistema di alloggiamento e rifornimento.