Droide da battaglia SD-9

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Ribellione.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Nuova Repubblica.
SD9.jpg
Droide da battaglia SD-9
Dati di fabbricazione
Pianeta di fabbricazione

Balmorra

Produttore

Balmorran Arms

Serie

Serie SD

Modello

Droide da battaglia SD-9

Classe

Droide da battaglia

Dati tecnici
Altezza

2,3 metri

Sesso

Programmazione maschile

Armi
  • Blaster pesante a ripetizione (1)
  • Cannone esplosivo al plasma (1)
Equipaggiamento
  • Sensore di bersaglio triangolare
  • Generatore di scudi ionici
Informazioni storiche e politiche
Epoche
Affiliazione

Gli SD-9 erano un tipo di droidi da guerra prodotti su Balmorra per l'Impero Galattico all’epoca dell'Imperatore risorto.


Storia e caratteristiche

Originariamente, gli SD furono disegnati da Umak Leth, il quale concepì l’idea di un droide da guerra con un cannone al plasma e un fucile blaster a ripetizione e un’armatura che riflettesse i laser nemici. Per questo si sarebbero potuti riciclare i resti delle armature dei soldati oscuri, abbandonati dopo la morte del Generale Rom Mohc. Un archetipo di SD-9 fu utilizzato dalla Nuova Repubblica contro il Grand'Ammiraglio Thrawn.

La produzione degli SD-9 fu limitata a causa degli alti costi che la Balmorran Arms non si poté permettere per lungo tempo. Nonostante questo, l’Esecutore Sedriss QL riuscì a schierare una quantità di SD-9 sufficienti ad assediare una città, durante l’invasione di Balmorra, anche se furono fatti a pezzi dai più sviluppati SD-10 del Governatore Beltane.

Presente in

Fonti