Ewan McGregor: differenze tra le versioni

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
m (Carriera)
 
(Collegamenti esterni)
Riga 118: Riga 118:
 
*{{SW|url=episode-i/bts/profile/f19990512/index.html|text=In the Footsteps of Obi-Wan Kenobi}}
 
*{{SW|url=episode-i/bts/profile/f19990512/index.html|text=In the Footsteps of Obi-Wan Kenobi}}
  
 +
{{DEFAULTSORT: McGregor, Ewan}}
 
[[Categoria: Attori legati a Star Wars]]
 
[[Categoria: Attori legati a Star Wars]]

Versione delle 19:08, 9 ott 2009

Il soggetto di questa voce riguarda il mondo reale.
Ewan mcgregor.jpg
Ewan McGregor
Informazioni biografiche
Nascita

31 marzo 1971

Nazionalità

Scozzese

Carriera
Professione

attore

Contributi a Star Wars
Doppiatore in

LEGO Star Wars: Revenge of the Brick

Sito ufficiale

http://ewanhotscot.forumfree.net/

Ewan Gordon McGregor, nato il 31 marzo 1971 a Crieff, in Scozia, è un noto attore scozzese.

Biografia

La madre, Carol Diane, è un'insegnante ed il padre, James Charles Stuart McGregos, è un insegnante di educazione fisica. All'età di 16 anni lasci Crieff e la Morrison Academy per iscriversi al Perth Repertory Theatre. I suoi genitori lo incoraggiarono a lasciare la scuola e ad inseguire i suoi sogni di recitazione piuttosto che fosse infelice. Ewan studia recitazione drammatica per un anno alla Kirkcaldly di Fife, per poi trasferirsi alla London's Guildhall School of Music and Drama per un corso di tre anni. In quel priodo studia al fianco di Daniel Craig e Alistair McGowan fra gli altri, e lascia la scuola appena prima di diplomarsi per aver ottenuto il ruolo del soldato Mick Hopper nella serie televisiva in sei parti "Lipstick on Your Collar" (1993).

Carriera

Il suo primo ruolo importante lo ottiene interpretanto Alex Law in Shallow Grave (1995), diretto da Danny Boyle, seguito da The Pillow Book (1996) e Trainspotting (1996), l'ultimo dei quali lo porta all'attenzione del grande pubblico. McGregor poi partecipa a film di carattere romantico quali Moulin Rouge e Abbasso l'amore, oltre al film anglosassone Little Voice: E' nata una stella. Riceve poi eccellenti recensioni per la sua performance in Young Adam (2003) nel quale recita al fianco di Tilda Swinton. Poco dopo ottiene una parte anche in Black Hawk Down. Dal 1 giugno al 3 dicembre 2005 ha interpretato il ruolo di Sky Masterson nel pluripremiato show del West End londinese Guys and Dolls, che nel film ominimo del 1955 era stato di Marlon Brando, ruolo che gli è valso diversi riconoscimenti tra cui la nomination ai Laurence Olivier Awards, il maggior riconoscimento teatrale britannico e il premio come miglior attore ai Whatsonstage.com Theatregoers.

Nel 2005 è apparso anche in The Island, accanto a Scarlett Johansson, thriller fantascientifico, e ha prestato la sua voce ai cartoon Robots e Valiant.


Tra i suoi lavori, Stay - Nel labirinto della mente, thriller paranormale, interpretato accanto a Naomi Watts, presentato al Festival di Berlino e in Scenes of Sexual Nature accanto al suo compagno di set in Guys and Dolls, Douglas Hodge.

L'attore scozzese nei primi mesi del 2006 è stato impegnato nella registrazione di un album musicale di beneficenza, Unexpeted Drems: Song from The Stars, insieme ai colleghi Scarlett Johansson, Nia Vardalos, Jeremy Irons, John C. Reilly, Jennifer Garner e Teri Hatcher, diretti dalla Filarmonica di Los Angeles.


Nel luglio del 2004 insieme all'attore e amico Charley Boorman raggiunge New York partendo da Londra in un viaggio di 115 giorni chiamato Long Way Round.

Di nuovo insieme all'amico Charley Boorman e, da metà del viaggio, alla moglie Eve Mavrakis , il 5 agosto 2007 completa un viaggio in moto dal promontorio John O'Groats in Scozia a Città del Capo in Sud Africa percorrendo ben 24 mila chilometri, chiamato Long Way Down. Durante il viaggio ha girato il nuovo spot della nota marca di profumi Davidoff, intitolato Davidoff Adventure, andato in onda nella primavera 2008.

Nel 2006 è uscito Miss Potter biopic sulla scrittrice inglese Beatrix Potter in cui recitava di nuovo accanto a Renée Zellweger, con cui già lavorò in Abbasso l'amore.

Nel 2006 ha recitato in Sogni e delitti di Woody Allen, accanto a Colin Farrel, che ha presentato alla Mostra del Cinema di Venezia del 2007, dove è stato accolto con critiche contrastanti. L'attore scozzese se è detto entusiasta di aver lavorato con Allen. Dall'autunno 2007 ha vestito i panni di Jago al Donmar Warehouse nel celebre dramma shakespereano, Otello, ricevendo critiche entusiastiche.

Da aprile 2008 a giugno 2008 ha girato la dark commedy intitolata I Love you Philip Morris con l'attore canadese Jim Carrey, dove interpreta il Philip del titolo, che fa perdere la testa al suo compagno di cella, nonché fedele padre di famiglia, Steven Russell, che finirà per evadere migliaia di volte dal carcere pur di potergli stare vicino. La pellicola si basa sulla storia vera di Russell.

Ad aprile 2008 è uscito in Usa il thriller Sex List - Omicidio a tre, dove interpreta un annoiato contabile che scopre la bella vita grazie un affascinante playboy, intepretato dall'attore australiano Hugh Jackman e trova la donna della sua vita in una misteriosa bionda, che ha il volto di Michelle Williams, che però lo trascinerà in mille guai. Sempre nel 2008 è uscito, Incendiary, dove Ewan interpreta Jasper e dove è affiancato di nuovo dalla Williams: questo thriller, uscirà da noi a giugno 2009 e sarà intitolato "Senza motivo apparente" E' tra gli intepreti di Angeli e demoni di Ron Howard, al fianco di Tom Hanks, il film, al contrario del romanzo(che è un prequel), è sequel del celebre e controverso Il Codice Da Vinci.

Star Wars

Per quanto riguarda la saga di Star Wars, McGregor è noto per aver interpretato il giovane Obi-Wan Kenobi in Star Wars Episodio I: La minaccia fantasma (1999), Star Wars Episodio II: L'attacco dei cloni (2002) e Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith (2005). Per la sua preparazione al ruolo di Kenobi, ha perfezionato la sua gestualità, il suo modo di parlare, ed il suo accento per poter assomigliare ad un più giovane Alec Guinness.

Per una strana coincidenza, McGregor è il nipote di Denis Lawson, l'attore scozzese che ha interpretato il ruolo di Wedge Antilles in tutti e tre gli episodi della Trilogia Originale.

Proprio come il suo predecessore Sir Alec Guinness, McGregor è stato piuttosto critico con i film di Star Wars nel corso degli anni, ma McGregor ce l'aveva soprattutto in particolare con il blue screen. Quando gli presentarono per la prima volta il titolo di "Attacco dei cloni", si mise a ridere dicendo "E' terribile!". Durante un programma su una TV anglosassone, McGregor ha detto "Ho sempre apprezzato i primi tre episodi, quelli degli anni 70... e quelli che ho fatto io... beh, di quelli mi piace il terzo. Il terzo è stato buono." Nel giugno 2005, rilascò una lunga intervista al mensile anglosassone "Arena", insieme a Christensen, dove dichiarò "E' davvero una vergogna che la gente pensi che io odi i film di Star Wars, solo perchè io ho criticato il blue screen: sarò sempre fiero ed orgoglioso di essere stato Obi-Wan, non c'è niente di meglio che esserlo stato". Inoltre alla mostra del cinema di Venezia del 2007, quando Colin Farrel, suo compagno di set in "Sogni e Delitti", gli disse "B... avrei voluto essere io Obi-Wan" lo scozzese rispose gongolante "E io avrei voluto fare altri film di Star Wars". Quando poi la rivista "Empire" lo premierano come icona britannica, Ewan dichiarò "Ho amato tantissimo i duelli in Star Wars e ho amato lavorare e combattere con Hayden"

Produttore

McGregor ha creato una compagnia di produzione con i suoi amici Jonny Lee Miller, Sean Pertwee, Jude Law e Sadie Frost, dal nome di Natural Nylon, con la quale sperano di realizzare film innovativi e non conformi agli standard di Hollywood, ma tale compagnia si è sciolta da tempo.

Vita privata

McGregor è sposato con la production designer francese Eve Mavrakis, che ha incontrato sul set dello show televisivo Kavanagh QC (1995). Si sono sposati in Francia il 22 Luglio 1995 ed hanno due figlie: Clara Mathilde (nata nel febbraio del 1996) e Esther Rose (nata il 7 novembre 2001). Nell'aprile 2006, hanno adottato Jamiyan, una bambina di quattro anni originaria della Mongolia.

Nel novembre 2007, Ewan ha dichiarato di aver smesso di fare uso di alcol dopo un periodo di abuso, e che non beve da sette anni. Nel 2008 gli è stato rimosso un neo canceroso sotto l'occhio destro.


E' realmente amico di alcuni suoi compagni di set come Charley Boorman, Hayden Christensen, Johnny Lee Miller, Robert Carlyle, Peter Mullan, Natalie Portman, Nicole Kidman, Douglas Hodge, Scarlet Johnasson

Filmografia completa

  • Le cinque vite di Hector (Being Human) (1993)
  • Piccoli omicidi tra amici (Shallow Grave) (1995)
  • Blue Juice (1995)
  • Trainspotting (1996)
  • I racconti del cuscino (The Pillow Book) (1996)
  • Emma (1996)
  • Grazie signora Thatcher (Brassed Off) (1997)
  • Nightwatch (1998)
  • Il bacio del serpente (The Serpent's Kiss) (1997)
  • Una vita esagerata (A Life Less Ordinary) (1997)
  • Desserts (1998)
  • Velvet Goldmine (1998)
  • Little Voice - È nata una stella (Little Voice) (1998)
  • Star Wars Episodio I: La minaccia fantasma (Star Wars: Episode I - The Phantom Menace) (1999)
  • Rogue Trader (1999)
  • The Eye - Lo sguardo (Eye of the Beholder) (2000)
  • Anno Domini (2000)
  • Nora (2000)
  • Moulin Rouge! (2001)
  • Black Hawk Down (2002)
  • Star Wars Episodio II: L'attacco dei cloni (Star Wars: Episode II - Attack of the Clones) (2002)
  • Abbasso l'amore (Down With Love) (2003)
  • Young Adam (2003)
  • Big Fish - Le storie di una vita incredibile (Big Fish) (2003)
  • Robots (2005) - voce
  • Valiant (2005) - voce
  • Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith (2005)
  • The Island (2005)
  • Stay - Nel labirinto della mente (2005)
  • Scenes of a Sexual Nature (2006) - in dvd in Usa, Uk e nel resto del mondo, mai uscito in Italia.
  • Miss Potter (2006)
  • Stormbreaker (2006)
  • Sogni e delitti (Cassandra's Dream) (2007)
  • Senza apparente motivo (Incendiary) (2008)
  • Sex List - Omicidio a tre (Deception) (2008)
  • I Love You Philip Morris (2008)
  • Angeli e demoni (2009)

Fonti

Collegamenti esterni