Ultima modifica il 2 giu 2016 alle 19:46

Guardia Reale dell'Imperatore

Questa pagina contiene informazioni che sono considerate Canone.
Questo articolo riguarda la versione Canone di questo soggetto.Clicca qui per leggere la versione Legends.
Guardiereali 1.jpeg
Guardia Reale dell'Imperatore
Informazioni generiche
Fondatori

Sheev Palpatine

Membri celebri

Sergente Erstin Deez

Sedi

Coruscant

Arma principale

picca di forza

Informazioni aggiuntive
Affiliazione

La Guardia Reale dell'Imperatore, conosciuta nella Repubblica come Guardia Rossa e sotto l'Impero anche come Guardia Reale Imperiale o semplicemente Guardia Imperiale) erano le guardie del corpo personali di Sheev Palpatine e i suoi assassini. Armate con picche di forza e vestite con caschi e tuniche rosse, le Guardie Reali erano silenziose, imponenti e letali. Venivano scelte fra i più promettenti soldati dell'Esercito Imperiale ed avevano ferrei requisiti di taglia, altezza, forza, intelligenza e fedeltà all'Imperatore.

Storia

Palpatine e due Guardie Reali durante il processo di Ahsoka Tano.
Note semplicemente come "Guardie Rosse", furono istituite da Sheev Palpatine dopo che fu eletto Cancelliere Supremo del Senato Galattico. Reclutate fra i ranghi della Guardia del Senato, le Guardie Rosse furono introdotte lentamente da Palpatine per rimpiazzare le loro controparti vestite di blu. Le loro tuniche rosse meglio si integravano con l'arredamento dell'ufficio del Cancelliere e venivano poste davanti all'ingresso anche prima dell'inizio della Guerra dei Cloni. Tuttavia, Palpatine non le convocava sempre ma spesso si affidava semplicemente alla protezione dei Commando del Senato. Fu solo a guerra inoltrata che Palpatine si mostrò in pubblico con le Guardie Rosse, che rimasero silenziose e imponenti.

Quando Palpatine si proclamò Imperatore e riorganizzò la Repubblica in Impero Galattico, le Guardie Reali dell'Imperatore presero formalmente posizione al suo fianco e solo occasionalmente vennero sostituite dalla Guardia di Coruscant per accompagnarlo lontano da Coruscant. Le stesse Guardie del Senato vennero completamente sostituite dalle Guardie Reali e dagli assaltatori imperiali. Durante la Guerra Civile Galattica, le Guardie Reali vennero spesso usate in battaglia come assassini, armate con picche di forza, vibrolame e molte altre armi celate. La Battaglia di Endor avrebbe provato il loro completo fallimento, seppure non per loro scelta. Infatti, congedate dall'Imperatore, le Guardie uscirono dalla sala del trono dell'Imperatore e Palpatine fu ucciso da Darth Vader redento da suo figlio Luke Skywalker.

Dopo la morte dell'Imperatore, il generale Jylia Shale fu scortata al summit segreto su Akiva da due Guardie Reali.

Reclutamento e addestramento

Un picchetto di Guardie Reali scende dallo shuttle privato di Palpatine.
Gli uomini e le donne che prestavano servizio nella Guardia Reale di Palpatine erano il meglio delle forze imperiali, selezionate fra milioni di soldati. Durante il regno dell'Impero, la Guardia consisteva di soldati coscritti e almeno un ex soldato clone, Erstin Deez. I requisiti di altezza per le guardie erano di almeno 1.83 metri, esattamente come gli assaltatori standard.

Oltre a ricevere addestramento avanzato in varie forme di combattimento, le Guardie Reali erano addestrate per essere indiscutibilmente fedeli all'Imperatore. Qualsiasi ordine di Palpatine era considerato legge e l'avrebbero eseguito senza esitazione e senza fare domande, anche se fosse stato uccidere un proprio compagno. Le Guardie Reali erano anche uno dei pochi gruppi nella galassia che potevano essere a conoscenza del vero potere da Signore dei Sith dell'Imperatore, in quanto si poteva essere certi che non ne avrebbero parlato ad anima viva, nemmeno fra di loro. Nonostante le loro doti spiccate di guerrieri, l'Imperatore non sentiva davvero il bisogno della loro protezione, ma le usò principalmente per impressionare i visitatori.

Equipaggiamento

Le Guardie Reali indossavano mantello ed elmo cremisi, allo stesso tempo cerimoniali ed eleganti, ma che permettevano comunque grande agilità e libertà di movimento. A differenza dei predecessori repubblicani, le Guardie Reali portavano come arma principale una lunga picca di forza e come arma secondaria una pistola blaster pesante in caso di combattimento a distanza. Inoltre, nascoste sotto la tunica rossa, avevano anche una vibrolama ed altre armi.

Presente in