High-Altitude Entry Transport-221

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
(Reindirizzamento da HAET-221)
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era dell'ascesa dell'Impero.
Haet-221 1.jpg
High-Altitude Entry Transport-221
Note di fabbricazione
Produttore

Mekuun Corporation

Modello

High-Altitude Entry Transport-221

Classe

Veicolo a repulsione

Specifiche tecniche
Lunghezza

17.2 mt.

Armi
Equipaggio
  • 1 pilota
  • 1 copilota
  • 1 artigliere principale
Utilizzo
Ruolo/i
  • Assalto aereo
  • Pattugliamento
Era/e

Era dell'ascesa dell'Impero

Affiliazione

L’HAET-221, acronimo di trasporto ad ingresso atmosferico, noto anche come cannoniera d'assalto repubblicana, era una veicolo d’appoggio prodotto dalla Mekuun Corporation per il Grand'Esercito della Repubblica.

Caratteristiche

L’HAET-221 veniva sganciato in orbita bassa da una nave madre e raggiungeva la troposfera in caduta libera, protetto da un potente sistema di scudi per dissipare il calore sviluppato dall’attrito con l’aria. Il suo range di altitudini operative variava da pochi metri da terra a qualche chilometro; in ogni caso, gli era impossibile ritornare autonomamente alla quota di sgancio. A qualche chilometro dal suolo, l’unità repulsorlift si attivava e l’HAET-221 procedeva come un normale speeder.

Un primo concept della HAET-221.
Nella sua caduta attraverso l’atmosfera, l’HAET-221 era assistito da un sistema di razzi di manovra che ne stabilizzava l’assetto e garantiva che la rotta puntasse esattamente all’area di discesa prescelta. Tale selezione avveniva attraverso un software posizionale e un sistema di sensori dedicato, in grado di mappare rapidamente le caratteristiche topografiche di un pianeta. Una capacità simile risultava utilissima in missioni di ricerca e di ricognizione.

L’HAET-211 era armato con un cannone laser anti-veicolo e con alcuni blaster anti-uomo, e disponeva di almeno un faro notturno orientabile.

Storia

La cannoniera d’assalto repubblicana venne utilizzata come veicolo da ricognizione quando la task force assegnata alla liberazione di Utapau si tramutò in forza d’occupazione.

Presente in

Fonti