Tank da combattimento TX-130 di classe Saber

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
(Reindirizzamento da Hovertank TX-130 di classe Saber)
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era dell'ascesa dell'Impero.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Ribellione.
TX-130 tank 1.jpg
Tank da combattimento TX-130 di classe Saber
Note di fabbricazione
Produttore

Rothana Heavy Engineering

Serie

serie Saber

Tipo

carro armato a repulsione

Note tecniche
Lunghezza

8.2 metri

Larghezza

3.05 metri

Altezza

2.3 metri

Velocità massima

320 km/h

Scudi

2 proiettori di scudo Exo-Shell 3

Armi
Equipaggio
  • Piloti (1)
  • Copiloti (1)
  • Artiglieri (1) (opzionale)
Passeggeri

2

Capacità di carico

750 kg

Autonomia

1 giorno

Utilizzo
Ruoli

cavalleria pesante

Anno di introduzione

22 BBY

Epoche
Affiliazione

Il tank da combattimento TX-130 di classe Saber, altrimenti noto come IFT-X o tank da combattimento repubblicano, era un carro armato altamente manovrabile in dotazione al Grand'Esercito della Repubblica durante le Guerre dei Cloni.

Caratteristiche

Sebbene fosse comunemente utilizzato dai soldati clone, il TX-130 fu ideato per essere il "caccia Jedi di terra": il suo progetto teneva espressamente conto delle grandi abilità di pilotaggio dei cavalieri Jedi.

Spaccato di un TX-130.
Il TX-130 si dimostrò un veicolo versatile, adatto ad un’ampia gamma di ruoli di combattimento, dal mantenimento dei perimetri difensivi agli attacchi a sorpresa. Più veloce e più agile dei camminatori sviluppati per i clone troopers, il TX-130 montava due cannoni laser pesanti come arma principale, mentre l’armamento secondario consisteva in un doppio tubo di lancio per detonatori termici e in un laser binato su torretta. La corazza era un ottimo compromesso: massiccia a sufficienza da garantire una buona protezione ma non troppo pesante da alterare la manovrabilità del veicolo.

La Rothana Heavy Engineering progettò il TX-130 perché fosse altamente modulare, tant'è che molti Jedi personalizzarono il proprio mezzo con equipaggiamenti adatti alle loro specifiche missioni. I Jedi pilotavano il mezzo da soli, con l'ausilio esclusivo di un droide astromeccanico come co-pilota; quando invece erano i clone troopers ad usare il TX-130, l'equipaggio era composto di tre soldati, incluso un artigliere addetto alla torretta di poppa.

Nonostante montasse un nuovo modello di armatura composita in grado di incrementare la protezione contro le armi pesanti, il TX-130 era stato equipaggiato con due generatori di scudo deflettore.

Storia

Il relitto di un TX-130 durante la Battaglia di Saleucami.
Il tank da combattimento repubblicano affrontò numerose prove nel corso di tutte le Guerre dei Cloni e si distinse particolarmente su Geonosis, Rhen Var, Raxus Prime, Thule e Saleucami. Tra i Jedi che lo pilotarono si annoverano Mace Windu, Obi-Wan Kenobi, Anakin Skywalker e Luminara Unduli.

Il TX-130 fu pensionato poco dopo la dichiarazione di un Nuovo Ordine e sostituito da varianti più robuste, come il tank da combattimento TX-130T e il tank a repulsione 2-M. Tuttavia la produzione continuò clandestinamente e molti modelli furono venduti all'Alleanza Ribelle.

Presente in

Fonti

Schizzo preparatorio per il TX-130.