Iktotchi

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Versione del 24 lug 2010 alle 09:57 di Blackstar (Discussione | contributi) (Iktotchi noti)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Leia 15.jpg

Aiutami. Sei la mia unica speranza!

Questa voce manca in parte o per intero di riferimenti bibliografici.

Per favore, aiutaci a compilare i paragrafi "Presente in", "Fonti" e "Note" di questa scheda, citando materiale di riferimento valido. Rimuovi questo avviso quando hai finito.

Iktotchi.jpg
Iktotchi
Classificazione biologica
Caratteristiche fisiche
Altezza media

180 cm.

Pelle

scura, tendente al rosa, spessa e senza peli

Peculiarità

corna, abilità precognitive

Caratteristiche socio-culturali
Pianeta d'origine

Iktotch (luna di Iktotchon)

Lingua

Iktotchese, basic

Membri noti

Gli Iktotchi erano una specie nativa della luna ventosa Iktotch, satellite di Iktotchon, nella Regione di Espansione. Piloti rinomati, avevano una reputazione altrettanto rispettabile come meccanici e ingegneri. La loro caratteristica più distintiva era una limitata capacità di predire il futuro, soprattutto attraverso visioni.

Caratteristiche

Gli Iktotchi non avevano peli, ma una pelle molto resistente che serviva a proteggerli dai violenti venti che spazzavano la loro luna. Sia i maschi che le femmine avevano corna ricurve e cadenti, cosa che gli conferiva un aspetto aggressivo. Le corna dei maschi erano generalmente un po' più grandi, un residuo dei loro antenati caprini. Le corna potevano ricrescere se danneggiate.

Avevano una limitata destrezza manuale in quanto erano dotati di grosse dita, e le dimensioni delle mani erano circa una volta e mezzo più grandi di quelle umane. Gli Iktotchi erano alti in media sul metro e ottanta, e la loro vita si estendeva approssimativamente intorno ai 90 anni.

Anche le abilità psicologice erano degne di nota. Gli Iktotchi avevano il dono della precognizione (cioè la diretta conoscenza o la percezione del futuro) che era relativamente efficace sul loro pianeta, ma tendeva a scemare quando si allontanavano da esso. Inoltre, gli Iktotchi avevano grandi abilità telepatiche. Nonostante il loro aspetto poco amichevole, gli Iktotchi erano esseri molto sensibili, che tendevano a mascherare le loro emozioni più profonde sotto una maschera di stoicismo.

Per comunicare fra loro, gli Iktotchi usavano il linguaggio Iktotchese, ma potevano parlare il basic senza problemi.

Storia

Il Maestro Jedi Saesee Tiin.
Quando i primi esploratori della Repubblica Galattica scoprirono la civiltà Iktotchi, furono sorpresi dal fatto che l’intera popolazione del pianeta si fosse preparata al loro arrivo da diverse settimane. Gli scienziati repubblicani scoprirono che questi esseri erano dotati di una debole facoltà precognitiva naturale, che si manifestava attraverso sogni e visioni. Il Consiglio Jedi in particolare fu molto affascinato da questo talento naturale, che risultò potenziabile tramite l’addestramento Jedi.

Quando gli Iktotchi si integrarono nella società galattica, la loro particolare affinità con il volo spaziale divenne manifesta. Nonostante ciò, non si trovano a loro agio in questa grande famiglia, per via della fama che si erano fatti come razza poco fidata, pericolosa, con poteri telepatici. Iniziarono ad opporsi ai propri poteri extrasensoriali, aiutati dalla lontananza da Iktotch, che indeboliva spontaneamente i loro poteri. Man a mano che le storie sul loro conto scomparivano, furono accettati dagli altri cittadini della Repubblica.

I diplomatici Iktotchi cercarono in tutti i modi di evitare la Guerra dei Cloni poiché avevano percepito l’incombere dell’Imperatore. Forse proprio per questo motivo, i Jedi di questa razza furono il primo bersaglio dello sterminio compiuto dall’Impero.

Un famoso Jedi Iktotchi fu Saesee Tiin: sapeva domare ogni tipo di astronave e la sua abilità di volo divenne leggenda. Possedeva un caccia personale - la Sharp Spiral - avuto in dono da un diplomatico. Saesee fu uno dei tre Jedi che accompagnarono Mace Windu ad arrestare Palpatine e che finirono uccisi dal Signore Oscuro dei Sith.

Personalità

Gli Iktotchi celavano le proprie emozioni dietro una facciata di pacato stoicismo. Rispettosi delle altre culture, gli Iktotchi potevano adattarsi a vivere in diverse civiltà. Tuttavia, interagivano raramente con le altre razze e, quando lo facevano, spesso dovevano affrontare grandi difficoltà. Inoltre, le loro abilità precognitive si rivelavano spesso quasi una maledizione, perchè spesso spaventava le altre razze ed essi diventavano oggetto di insulti. Allo stesso modo, alcuni individui senza scrupoli cercavano di circuire gli Iktotchi per utilizzarli a scopi criminali.

Iktotchi noti

Dietro le quinte

La The New Essential Guide to Alien Species afferma erroneamente che gli Iktotchi provengono da Iktotchon, in realtà un gigante gassoso del sistema di Iktotchi.

Presente in

Fonti

Collegamenti esterni