Incrociatore Stellare

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Versione del 8 ott 2012 alle 18:07 di Gmb999 (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

"Incrociatore Stellare" era un termine usato per designare alcuni tipi di grandi navi da guerra della flotta di settore di Kuat, della Marina Repubblicana e della Marina Imperiale. Le dimensioni e la potenza di uno di questi vascelli surclassavano notevolmente quelle di uno Star Destroyer.

Gli incrociatori stellari dell'era precedente alle Guerre dei Cloni erano poco più lunghi di un Acclamator. Difendevano il settore di Kuat insieme alle Star Dreadnought di classe Mandator ed erano famosi per avere limitatissime capacità iperspaziali.

Il Quaestor, un incrociatore stellare della Repubblica, prestò servizio durante le Guerre dei Cloni. Durante una missione, si schiantò per errore su Pammant, un pianeta di armatori separatisti, mentre usciva dall'iperspazio. L'urto fu così violento da frantumare il pianeta fino al nucleo, sgretolando il corpo celeste.

Durante la Guerra Civile Galattica, i reattori rubati da un incrociatore stellare abbandonato di classe Praetor fornirono energia alle difese Ribelli su Hoth, consentendo di tenere a bada un'intera flotta di navi da guerra imperiali. Per confronto, si tenga presente che i reattori di uno Star Destroyer di classe Imperial I usati per lo stesso scopo su Yavin IV erano riusciti a fornire energia sufficiente per proteggersi contro una sola nave da battaglia.

La Kuat Drive Yards continuò a sfornare gli incrociatori stellari per la Marina Imperiale anche durante i tumultuosi eventi che coinvolsero l'azienda nel 4 ABY.

Classi conosciute