Missione al Kuras Drift

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Preceduta da

Quarta Battaglia di Mobetta

Seguita da

Battaglia di Aiquin 4

Missione al Kuras Drift
Conflitto

Guerra Civile Galattica - campagna di Diffusione della Ribellione

Data

3 ABY

Luogo

Kuras Drift

Esito

Vittoria ribelle, rifornimento delle forze ribelli nel settore di Airam

Schieramenti
Comandanti
Forza
Perdite
  • Gruppo di volo Bravo
  • Molte Cannoniere d'Assalro
  • Molti intercettori TIE
  • Alcuni caccia stellari Ala-X
  • Lothar

La Missione al Kuras Drift fu un'operazione congiunta tra le forze Airam del capo clan Tamaron e l'Alleanza Ribelle, per rifornire la flotta di settore di quest'ultima con una nuova spedizione di testate.

La missione

Con le forze ribelli nel settore Airam che stavano gradualmente esaurendo le testate, l'offerta di Tamaron per un rifornimento venne accettata con entusiasmo. Un piccolo team di due traghetti merci insieme con l'Incrociatore leggero Calamari Condor venne preparato per ricevere la spedizione presso la base asteroide Attila nel Kuras Drift.

Tamaron sospettava che il capo del clan rivale Ilay non volesse queste azioni, essendo un capo clan amico dell'Impero. Ciò fu dimostrato quando l'operazione di rifornimento ebbe inizio.

Mentre gli Ala-X delle Squadriglie Rogue e Oro rimanevano di pattuglia lungo il perimetro, ispezionando con accuratezza i manifesti di carico dei cargo in arrivo, visitatori inaspettati comparvero in forma di Ala-T del Gruppo di volo Bravo. Nonostante le numerose richieste dalla base Airam, gli Ala-T non risposero come scansionarono le vicinanze.

Improvvisamente, il Gruppo di volo Bravo impegnò la stazione Airam, lanciando i siluri protonici contro l'impianto prima che le forze ribelli potessero reagire. Le Squadriglie Rogue e Oro impegnarono i caccia stellari ostili e li abbatterono in fretta. I rinforzi dei Bravo arrivarono sulla scena dopo che tutti erano stati abbattuti.

La situazione si complicò ulteriormente quando delle Cannoniere d'assalto imperiali entrarono nell'area e lanciarono una raffica di testate contro la stazione Attila. In mezzo al caos, l'ultimo trasporto Airam atteso, il Lothar, arrivò, inseguitò però dallo Star Destroyer di classe Imperial Wasp.

Gli Ala-X delle Squadriglie Rogue e Oro riuscirono a respingere gli attacchi dei caccia stellari sulla struttura e, infine, abbassarono gli scudi dello Star Destroyer, costringendolo alla ritirata. Tuttavia, il sollievo arrivò troppo tardi per la corvetta Lothar, che aveva ceduto alle batterie turbolaser pesanti della nave da guerra.

L'Incrociatore Calamari e i traghetti cargo dell'Alleanza riuscirono a completare le operazioni di trasferimento del carico e diressero verso la sicurezza delle iperspazio prima dell'arrivo di altri rinforzi imperiali.

Conseguenze

Con una fresca spedizione di testate, i ribelli erano ormai pronti per un'ulteriore azione offensiva contro la Task Force Vengeance. Tuttavia, il tradimento di Ilay rivelò molte delle sonde dell'Alleanza nel settore alla Marina Imperiale. La disattivazione o l'elusione di questa rete lasciò i ribelli ciechi riguardo ai movimenti Imperiali. Le spie di Tamaron nel gruppo di pirati di Ilay fornirono informazioni sul traditore e Tamaron insistette sul fatto che Ilay dovesse essere catturato. I ribelli lo concedettero al loro nuovo e vitale alleato e ciò portò alla Battaglia di Aiquin 4.

Presente in