Neimoidiani

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Versione del 21 mar 2011 alle 15:20 di Blackstar (Discussione | contributi) (Fonti)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Neimoidian.jpg
Neimoidiani (Quasi-Duros)
Classificazione biologica
Caratteristiche fisiche
Altezza media

160-200 cm

Pelle

Grigia, verdastra

Capelli

Nessuno

Occhi

Rosso

Peculiarità

Senza naso

Caratteristiche socio-culturali
Pianeta d'origine

Neimoidia

Lingua

Pak Pak

Membri noti

I Neimoidiani erano una razza umanoide, lontana parente dei Duros. Erano nativi del pianeta Neimoidia, ma vivevano anche su diversi pianeti colonie nello stesso settore quali Cato Neimoidia, Deko Neimoidia, e Koru Neimoidia. Avevano la reputazione dei essere avidi e codardi, in quanto davano enorme valore alla ricchezza, ed avrebbero fatto qualsiasi cosa per ottenerla. Divennero famosi per la gestione della Federazione dei Mercanti, una importante corporazione commerciale. Fra i Neimoidiani più famosi troviamo Nute Gunray e Rune Haako, membri di spicco della Federazione dei Mercanti, che si unì alla Confederazione dei Sistemi Indipendenti durante le Guerre dei Cloni.

Caratteristiche

Lok Durd, un corpulento neimoidiano.
I Neimoidiani erano la specie dominante del sistema planetario racchiuso dallo stesso sistema che comprendeva il loro pianeta nativo: Neimoidia. Il sistema era scarasmente popolato, in quanto i Neimoidiani preferivano vivere altrove.

I Neimodiani erano alti umanoidi, dalla pelle striata di colore grigio-verde e volti lisci senza naso. Una membrana nittitante proteggeva i loro grandi occhi rosso-arancioni.

Il ciclo vitale Neimoidiano ha contribuito non poco alla la loro spietata perspicacia negli affari. Nata come larve disgustose, la prole Neimoidiana veniva messa in alveari comuni con accesso a limitati rifornimenti alimentari. Le larve quindi entravano in competizione per il cibo, e molti piccoli morivano se troppo deboli per farcela da soli. Una volta che i Neimoidiani raggiungevano l’età di 7 anni, emergevano dagli alveari, avendo imparato a temere la morte e ad accumulare risorse.

Anche se chiamavano casa il pianeta Cato Neimoidia, i Neimodiani potevano rintracciare le loro radici nell’antica razza nomade dei Duros. Le due condividevano una singolare somiglianza nell’aspetto, ma le loro personalità non potevano essere più diverse. Se i Duros erano socievoli, espressivi e molto avventurosi, i Neimoidiani si tenevano lontani dagli altri, preferendo permettere ai droidi di parlare per loro.

I Neimoidiani valorizzavano enormemente la ricchezza, e indossavano abiti che mostrassero il loro benessere economico. Gli ufficiali di alto rango vestivano con adornate e lussuose tuniche, alti copricapi, e l’elite si spostava persino su mezzi sconvenienti e costosi come le meccanosedie.

Se c’era del denaro da ottenere, di certo un Neimoidiano si trovava nelle vicinanze. Così diceva un famoso stereotipo spaziale, giustificato dalla reputazione di questa razza, eccellenti maestri nelle arti del business. Se di natura i Neimoidiani erano molto codardi, quando si tratta di affari, potevano diventare audaci e aggressivi.

Storia

Nute Gunray e Rune Haako.
Fu questo istinto che li condusse al comando della Federazione dei Mercanti, un esteso consorzio galattico di interessi economici che controllava le spedizioni interstellari nella Repubblica Galattica. Quando il governo promulgò una legislazione che prevedeva la tassazione delle rotte commerciali esterne, i Nemoidiani reagirono con un blocco sul pacifico pianeta Naboo. Che i volubili Neimoidiani avessero compiuto un azione così ardita era senz’altro sorprendente; per questo motivo si fecero strada alcuni sospetti in merito ad una forza invisibile a manipolare gli eventi da dietro le quinte.

In seguito alla fallimentare invasione di Naboo, i Neimoidiani iniziarono a perdere consensi nella galassia. Anche se la gerarchia di comando della Federazione dei Mercanti ancora apparteneva a loro, molti Neimoidiani evitavano di farsi vedere in pubblico. Coloro che necessitavano portare avanti personalmente i loro affari si spacciavano come Duros per evitare di essere marchiati d’infamia.

Presente in

Fonti

Un navigatore neimoidiano.

Note e riferimenti

Vedi anche

Holoproiettore.jpg
Guarda la galleria immagini dedicata a Neimoidiani.