The Old Republic: Revan

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Questa pagina contiene informazioni che sono considerate Legends.Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Vecchia Repubblica.
Star-wars-tor-revan.jpg
The Old Republic: Revan
Team creativo
Autore/i

Drew Karpyshyn

Artista di copertina

ATTIK

Informazioni editoriali
Casa editrice

Del Rey

Casa editrice italiana

Multiplayer Edizioni

Data di pubblicazione

15 novembre 2011

Data di pubblicazione italiana

30 giugno 2012

Traduttore/trice

Virginia Petrarca

Formato

Copertina flessibile

Pagine

360

ISBN

9788863551815

Collocazione
Era

Era della Vecchia Repubblica

Timeline

3954-3950 BBY; c. 3900 BBY

Serie

The Old Republic

Preceduto da

Lost Tribe of the Sith: Sentinel

Seguito da

The Old Republic: The Third Lesson

The Old Republic: Revan è il terzo libro di una serie di romanzi basati sul videogioco MMORPG Star Wars: The Old Republic. Il protagonista è Revan, già personaggio chiave del videogioco del 2003 Star Wars: Knights of the Old Republic. E' stato scritto da Drew Karpyshyn ed è uscito il 15 novembre 2011 negli Stati Uniti, il 30 giugno 2012 in Italia.

Sommario dell'editore

C’è qualcosa là fuori: una macchina del male sta piombando sulla Repubblica per schiacciarla… solo un Jedi solitario, emarginato e oltraggiato, è in grado di fermarla…

Revan: eroe, traditore, conquistatore, salvatore. Uno Jedi che ha lasciato Coruscant per sconfiggere i Mandaloriani ed è tornato come seguace del Lato Oscuro, deciso a distruggere la Repubblica. Il Consiglio Jedi gli ha restituito la vita ma il prezzo della redenzione è stato alto: i suoi ricordi sono stati cancellati, gli sono rimasti solo incubi – e una paura profonda e costante…

Cos’è accaduto esattamente oltre l’Anello Esterno? Revan non riesce a ricordare, eppure non può dimenticare del tutto. Per qualche ragione si è imbattuto in un terribile segreto che minaccia l’esistenza stessa della Repubblica. Non avendo idea di cosa sia o di come fermarlo, Revan potrebbe anche fallire, perché non ha mai affrontato un nemico tanto potente e diabolico, ma solo la morte potrà impedirgli di tentare…

Riassunto della trama

Il romanzo inizia due anni dopo gli eventi narrati in Star Wars: Knights of the Old Republic e con Revan che vive su Coruscant, sposato con Bastila Shan, in rotta con l'Ordine Jedi e tormentato da orribili incubi che lui crede provenire dal suo passato dimenticato come Signore dei Sith Darth Revan. Alla disperata ricerca di informazioni sul suo passato, cerca di mettersi in contatto con una sua ex subordinata delle Guerre Mandaloriane di nome Meetra Surik (l'Esule Jedi, il personaggio principale di Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords), ma scopre che è stata allontanata dall'Ordine Jedi e ha lasciato lo spazio repubblicano. Un incontro col suo vecchio amico Canderous Ordo fornisce a Revan un'altra possibilità per recuperare i suoi ricordi: un gruppo di Mandaloriani sta cercando la maschera del Mandalore, il tradizionale leader del popolo Mandaloriano. La maschera era stata presa da Revan dopo aver sconfitto Mandalore e nascosta per impedire ai Mandaloriani di riformarsi e per spezzare il loro spirito. Prima di partire, Bastila lo informa di essere incinta: nonostante le sue proteste, Revan la convince a restare in quanto non sa per quanto tempo starà via.

Sul pianeta Dromund Kaas e ignoto alla Repubblica, l'Impero Sith si è ricostituito dopo essere stato spazzato vi millenni prima. Un guerriero Sith di nome Scourge è coinvolto in una rivalità fra membri del Consiglio Oscuro dei Sith e incaricato da Darth Nyriss di sradicare i traditori e le minacce alla sua sicurezza. Dopo essersi guadagnato la sua fiducia, la Maestra Sith gli confida i suoi piani per spodestare l'Imperatore, che considera pazzo e teme possa portare l'Impero Sith alla rovina. Quindi conduce Scourge su Nathema, il pianeta natale dell'Imperatore, che trova completamente privo della Forza. Nyriss spiega che mille anni prima, un Signore dei Sith ha ingravidato la moglie di un contadino che ha poi partorito l'Imperatore. Noto poi come Lord Vitiate, ha assassinato i suoi genitori una volta scoperte le sue vere origini e, col tempo, ha tolto di mezzo il Signore dei Sith che regnava in quel periodo, ricostituendo l'Impero Sith. Con l'intenzione di ottenere l'immortalità, lui e altri Sith hanno eseguito un rituale che ha ucciso ogni essere vivente sul pianeta (compresi gli altri Sith) e ha trasferito tutta quell'energia vitale a Vitiate. Nyriss teme che l'Imperatore voglia invadere la Repubblica e mettere a rischio la stabilità dell'Impero.

Dopo aver localizzato la maschera di Mandalore, Revan apprende di Nathema da una registrazione che Mandalore il Definitivo era stato avvicinato dai Sith per attaccare la Repubblica. Dopo essere arrivato a Nathema, la nave di Revan viene abbattuta e Revan catturato da Scourge e Nyriss. Il droide di Revan, T3-M4, riesce a riparare la nave e a dirigerla verso lo spazio repubblicano.

La trama poi si sposta in avanti di quattro anni, proprio dopo gli eventi delle Guerre Oscure. Meetra Surik giunge a casa di Bastila per mostrarle la registrazione effettuata da T3 sul rapimento di Revan. Anche se gelosa della relazione fra Meetra e Revan, è sollevata che la prima voglia rintracciarlo e portarlo in salvo. Arriva su Nathema e scopre di Dromund Kaas. Decide di raggiungere quest'ultimo pianeta e riesce a mettersi in contatto con Scourge che, nel frattempo, si è convinto che l'Imperatore sia un pericolo e debba essere fermato. Scourge e Meetra riescono a liberare Revan dalla sua cella e Meetra gli dà la maschera che poi indossò durante le Guerre Mandaloriane: dopo aver indossato la maschera, tutti i ricordi gli tornano a mente: dopo la fine delle Guerre Mandaloriane, Revan e il suo amico Malak si sono messi alla ricerca dell'Impero Sith ma, a causa della corruzione accumulata durante la guerra, furono assogettati al volere dell'Imperatore e convertiti al lato oscuro. Vennero poi inviati nella Repubblica al fine di indebolirla. Meetra e Scourge e Meetra vengono attaccati da Nyriss, ma prima che questa possa ucciderlo, Revan respinge i fulmini di Forza contro di lei uccidendola.

Dopo essersi ripreso ed aver visto un messaggio di Bastila e loro figlio Vaner, i tre decidono di eliminare l'Imperatore che, una volta raggiunto, si dimostra estremamente potente. Durante la lotta, Scourge colpisce Meetra alle spalle uccidendola all'istante. Poi si inginocchia all'Imperatore dicendogli che era solo un piano per eliminare tutte le minacce alla sua autorità. Revan viene messo in una tanica di sospensione e costantemente interrogato e torturato per informazioni sulla Repubblica. L'Imperatore non sa però che Revan è in grado di insinuare la sua volontà in lui e intende rallentare i suoi piani di invasione della Repubblica, in modo che Bastila e suo figlio possano non vedere mai la guerra. A Scourge viene conferito dall'Imperatore il dono dell'Immortalità.

Il romanzo si conclude molti decenni dopo con una anziana Bastila che conversa con suo figlio. Parlano di Revan, e Vaner si domanda se suo padre sarebbe deluso per la sua scelta di darsi alla politica e non unirsi all'Ordine Jedi. Bastila lo rassicura che ha fatto la cosa giusta e, nonostante non conosca il fato di Revan, sa che ha avuto successo perchè sono ancora vivi e l'oscurità che Revan temeva non è mai arrivata. Bastila poi si addormenta, sognando del suo marito perduto.

Personaggi principali

Collegamenti esterni

Pagina ufficiale dell'editore italiano