Tomba di Naga Sadow

Da SWX | DataBank Italiano su Star Wars - Guerre Stellari.
Il soggetto di questa voce è apparso nell'era della Vecchia Repubblica.
Sadowtomb 1.jpg
Tomba di Naga Sadow
Informazioni generali
Luogo

Valle dei Signori Oscuri, Korriban

Costruito da

Sith

Utilizzo
Epoche

Era della Vecchia Repubblica

Affiliazione

Sith

La Tomba di Naga Sadow era il luogo di eterno riposo dell'antico Signore Oscuro dei Sith situata su Korriban.

Storia

Benché Naga Sadow fosse riuscito a sfuggire alle forze della Repubblica su Korriban e a nascondersi su Yavin 4, i Sith a lui fedeli lo credettero morto e, nonostante non fossero in possesso del suo corpo, gli costruirono una grande tomba (che effettivamente non era altro che un santuario) nella Valle dei Signori Oscuri. È ignoto se, negli anni successivi, i Massassi avessero portato la salma di Sadow da Yavin 4 a Korriban per seppellirlo.

In questa tomba trovò la morte Shaela Nuur, l’amante di Duron Qel-Droma, per mano dei due terentatek che vi abitavano.

Revan e Darth Malak costruirono l’Accademia Sith vicino alla Valle dei Signori Oscuri e riportarono alla luce la tomba di Naga Sadow, da tempo perduta. Divenne quindi un luogo di prova per i Jedi Oscuri che avessero voluto diventare Sith a tutti gli effetti: entrare nella tomba e sopravviverle. Nella tomba era anche presente una delle mappe stellari della Star Forge, ritrovata da Revan durante la sua ricerca.

Revan, la cui memoria era stata modificata dal Consiglio Jedi, dovette effettuare la prova della tomba per trovare la mappa stellare. Incappò in vari ostacoli: bestie feroci, terentatek, trappole mortali. Ma alla fine riuscì nel suo scopo e recuperò anche la spada cerimoniale di Naga Sadow. Tornato indietro, duellò con Uthar Wynn e Yuthura Ban, sconfiggendoli.

Dopo la guerra civile che scoppiò fra i Sith a Korriban, la tomba fu sepolta dalle macerie.

Presente in

Fonti