Una storia gay per la galassia lontana lontana

287
letture recenti

Il fandom si era già scatenato nei rumour e nelle teorie, ma ora è proprio JJ Abrams a dare la conferma ufficiale: Star Wars molto probabilmente avrà la sua prima storia d’amore gay.

JJ ha rilasciato la dichiarazione a margine degli US-Ireland Alliance Oscar Wilde Awards in corso a Santa Monica. “Per me”, ha detto il regista, “il divertimento di Star Wars consiste nell’esplorare nuove possibilità, quindi mi sembrerebbe di vedute assai ristrette affermare che non ci siano personaggi gay in quell’universo”. Abrams, dopo aver diretto Il risveglio della Forza, continuerà ad avere un ruolo cruciale nella trilogia sequel in quanto sarà produttore esecutivo dei prossimi due film, diretti da Rian JohnsonColin Trevorrow.

La dichiarazione fa seguito ai numerosi rumour riguardo una presunta relazione Finn-Poe, rinforzata dalle affermazioni contraddittorie degli attori John Boyega e Oscar Isaac sul fatto che avrebbero recitato un non meglio precisato “romance”.

Il primo personaggio apertamente gay della storia di Star Wars è Sinjir Rath Velus, ex ufficiale imperiale passato alla Ribellione e protagonista del libro Aftermathambientato poco dopo Il ritorno dello Jedi. L’autore Chuck Wendig, criticato per la scelta, aveva risposto simpaticamente ma fermamente ai suoi detrattori: “stop being the Empire!” (smettetela di fare l’Impero).

Condividete la vostra opinione sul nostro forum e sulla nostra pagina Facebook!

Commenti

commenti

1 COMMENTO